Manfredonia
"Pare che gli assessori all'agricoltura ed al bilancio debbano trovare i fondi (20.000 euro circa) per retribuire i tecnici"

Manfredonia, presidente Federcaccia a Emiliano: “perchè tanto ritardo per Deroga prelievo Storno?”

"Nelle altre regioni, comprese quelle limitrofe alla Puglia, la deroga per lo storno viene concessa dal 1° settembre"


Di:

Manfredonia. ”ILLUSTRISSIMO Presidente Della Regione Puglia Dott. Michele Emiliano, sono Luigi Le Noci Presidente Della Federcaccia Di Manfredonia1. Le scrivo Per lamentarmi (almeno per il momento) della deroga sul prelievo dello storno dato che, a stagione avviata e migrazione iniziata, stenta ad arrivare l’approvazione da parte della Regione. C’è l’approvazione della Giunta ma non basta. Gli unici ad interessarsi del problema sono stati i consiglieri Giandiego Gatta, Donato Pentassuglia e Fabiano Amati, che ringrazio Personalmente a nome dei cacciatori pugliesi”. Così in una lettera a firma del presidente Federcaccia Manfredonia 1 Luigi Le Noci.

Il perche’ di questo ritardo? Pare che gli assessori all’agricoltura ed al bilancio debbano trovare i fondi (20.000 euro circa) per retribuire i tecnici, ed avere la relazione sullo storno, per poi dare il parere positivo in tutto e per tutto. Quello che voglio chiederle e’: se noi cacciatori paghiamo ogni anno la tassa regionale di 84 euro, e’ mai possibile che non ci siano 20.000 euro per stanziarli a nostro favore e a favore degli agricoltori che si vedono danneggiati gli uliveti ed altre coltivazioni in atto? Se fosse un problema trovare i fondi, dateci delle spiegazioni sull’utilizzo degli stessi. Voglio ricordarle che nelle altre regioni, comprese quelle limitrofe alla Puglia, la deroga per lo storno viene concessa dal 1° settembre, e mi viene da pensare se siamo italiani anche noi pugliesi! Tra l’approvazione per la deroga e la stampa dei tesserini passa altro tempo, con la beffa che i media hanno scritt “La Giunta Regionale Puglia approva la deroga sullo storno 2015“, e il Bollettino della Regione Puglia, con data 09 ottobre 2015, recita cosi’: “Legge regionale sullo “sturnus vulgaris” Pubblicata nel Bollettino ufficiale regionale n.132 supplemento del 9 ottobre 2015 la Legge regionale n. 28 “Autorizzazione al prelievo in deroga dello sturnus vulgaris”. La Legge 28/2015 è dichiarata urgente, pertanto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nel Burp”.

In questo modo – termina Le Noci – hanno fatto passare ai cacciatori che lo storno e’ gia’ cacciabile, non sapendo che si incombe in un possibile reato penale, perche’ sul tesserino gia’ consegnato è indicato ‘altri capi’, senza specificare quali e ci si potrebbe confondere facilmente! Se ci sono dei problemi, perche’ non chiedete la relazione agli uffici delle altre regioni o all’ufficio Avifauna della federcaccia nazionale che studia la fenologia delle migrazioni e senza spendere soldi? Spero che questa mia missiva, quando lei la leggera’, sara’ solo un brutto ricordo. Cordiali Saluti”.

Redazione Stato Quotidiano

Manfredonia, presidente Federcaccia a Emiliano: “perchè tanto ritardo per Deroga prelievo Storno?” ultima modifica: 2015-10-15T19:55:32+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti

  • E’ la pura verita’ caro presidente, gli uliveti tra un po’ verranno distrutti, meno male che non abbiamo la xilella anche noi.


  • giuann

    Spero tanto si risolva al più presto la questione. Gli ulivi della capitanata sono già flagellati dalla siccità che ha colpito il territorio. Almeno dateci la possibilità di difenderli dalle incursioni di questi numerosissimi uccelli. LO storno, specie protetta per uno sbaglio del legislatore, sta diventando sempre più numeroso. Ricordo che è anche voracissimo di grano, e nei seminati è capace di distruggere interi ettari anche se il grano è germogliato, scavando e prendendo il seme germogliato. Per non parlare delle razzie nei vigneti. Una vera piaga.


  • cittadina disgustata dalla legge inesistente

    Qua appost d penze ai cristien senza fatiii penzem alla alver e all animel e noi stem a murerc d FEM quest i l italiiiii


  • Tony

    ormai pure i cacciatori sono diventati ridicoli

  • Tony hai ragione che i cacciatori sono ridicoli,pero’ anche tu sei ridicolo che commenti su una questione che non ti riguarda e che non conosci,perche’ se cosi’ non fosse non batteresti ciglio sull’argomento.
    Invece per cittadina disgustata le dico che con la caccia si lavora e non e’ l’argomento adatto per parlare di lavoro che non c’e’.
    Gli storni distruggendo gli uliveti ed altri raccolti contribuiscono alla sottrazione di soldi,facendo cosi’ il gioco dei commercianti esteri che esportano il loro olio senza qualita’. Ditemi se non e’ cosi’!


  • cico

    perchè tanto ritardo sulla deroga per l’abbattimento dei cacciatori ?

  • Cico,, stanno cercando prima le persone da abbattere e poi i cacciatori. Non offendere e minacciare la categoria!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This