Edizione n° 5375

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

SCUOLA Manfredonia, scuola media “Ungaretti”: studenti trasferiti tra le proteste

"Chiediamo a chi di dovere di intervenire per fermare questo scempio”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
15 Novembre 2023
Manfredonia // Scuola e Giovani //

MANFREDONIA (FOGGIA) – “E’ appena arrivata la notizia che i ragazzi frequentanti la scuola media Ungaretti dovranno essere trasferiti nella scuola elementare Madre Teresa di Calcutta per dare spazio ai ragazzi dell’alberghiero trasferiti perché la loro sede attuale (viale Miramare ex classico) non è più agibile e devono essere svolti dei lavori di ristrutturazione.

Questo trasferimento immediato dei ragazzi delle scuole medie comporterebbe la perdita dei loro spazi: palestra e soprattutto laboratori. Sono già iniziati i lavori di sgombero delle aule. Per fermare tutto questo le mamme degli alunni hanno raccolto già le firme per consegnare una petizione al comune. Vi sembra giusto tutto questo? Chiediamo a chi di dovere di intervenire per fermare questo scempio”.

Lo riporta una lettera firmata dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Ungaretti – Madre Teresa.

5 commenti su "Manfredonia, scuola media “Ungaretti”: studenti trasferiti tra le proteste"

  1. La protesta deve essere accompagnata anche da una eventuale proposta per risolvere la questione a favore di tutta la collettività e non solo di una parte. Siamo capaci solo a porotestare senza indicare una possibile soluzione alternativa .

  2. Ecco che significa a fare le cose sempre all’italiana maniera:

    “Il Classico fatiscente e non agibile? No, che abbattere: mettiamoci dentro la sede distaccata dell’Alberghiero, poi si vede!”

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.