Capitanata

Foggia, il Pd a sostegno ddl ‘bipartizan’ su cittadinanza agli stranieri


Di:

immigrazioneFoggia – SOSTENERE il disegno di legge bipartizan che modifica le norme per il riconoscimento della cittadinanza agli stranieri residenti in Italia e promuovere iniziative che favoriscano l’integrazione civica e culturale nel territorio provinciale. Sono gli obiettivi dell’ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare del Partito Democratico, primo firmatario Gaetano Cusenza, in discussione nella seduta di domani del Consiglio provinciale. La proposta di legge a cui si fa riferimento è quella presentata dai parlamentari Andrea Sarubbi (PD) e Fabio Granata (PdL) per svincolare “la concessione dei diritti, in particolare della cittadinanza, dal mero realizzarsi di astratte condizioni burocratico-temporali – si legge nell’OdG – richiedendo e favorendo invece il raggiungimento di standard qualitativi di integrazione nel nostro contesto sociale”. “Dopo l’approvazione del ‘pacchetto sicurezza’ – commenta Cusenza – questo sarebbe il primo atto del costruendo ‘pacchetto integrazione’, in cui far confluire tutte le misure utili a rafforzare le azioni di accoglienza ed a promuovere la convivenza pacifica. L’auspicio è che anche in Consiglio provinciale si colga lo spirito positivo e propositivo dell’iniziativa – conclude il consigliere del PD – e il documento ottenga il sostegno unanime dei rappresentanti di una comunità in cui è indispensabile creare le migliori condizioni possibili per favorire l’integrazione dei cittadini stranieri venuti qui per vivere, studiare e lavorare al riparo dalle guerre e lontano dalla miseria”. L’iniziativa legislativa è stata presentata lo scorso 20 novembre a Montecitorio da Walter Veltroni, Salvatore Vassallo del Pd, Flavia Perina e Fabio Granata del Pdl, Leoluca Orlando dell’Idv e Roberto Rao dell’Udc. Una proposta, spiegò  Veltroni, dietro alla quale “non ci sono ragioni politiche, ma solo il rispetto del ruolo del Parlamento“, e che “risponde ad una priorita’ nell’affrontare i temi dell’immigrazione: quella di garantire inclusione e responsabilizzazione”. Il voto amministrativo agli extracomunitari, ricordò  Veltroni, “e’ gia’ nella pratica di molti Paesi europei, per l’esattezza 16 su 27, anche se con modalita’ diverse tra Paese e Paese. Garantire il diritto al voto amministrativo e’ un modo per favorire l’inclusione e la responsabilizzazione, al contrario dei respingimenti, che sono un’invenzione retorica basata sulla paura”.  Fabio Granata, già contestato dalla Lega per la proposta firmata ‘in coppia’ con il deputato del Pd Andrea Sarubbi sulla cittadinanza ‘breve’, e Flavia Perina, direttore de ‘Il Secolo’ e tra i primi firmatari della proposta sul voto agli immigrati, respinsero al tempo gli ‘addebiti per l’iniziativa bipartisan’ che vede contrari i seguaci del Senaur: ” Sarebbe sbagliato considerare il tema del voto agli immigrati, pur all’interno di regole ben definite- disse Farina – come un tabù per la politica italiana“.

Foggia, il Pd a sostegno ddl ‘bipartizan’ su cittadinanza agli stranieri ultima modifica: 2009-12-15T16:15:43+00:00 da Agostino del Vecchio



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This