Regione-TerritorioStato prima
E' un 28enne del posto con precedenti penali

Omicidio a Barletta:confessa l’assassino

Durante il litigio, il figlio di Lattanzio avrebbe minacciato Cacciatore che temeva ritorsioni da parte del padre


Di:

(ANSA) – BARLETTA (BAT), 16 GEN – Si è costituito ieri sera ed è ora sottoposto a fermo Alessandro Cacciatore, pregiudicato 28enne di Barletta, che ha confessato di avere ucciso Ruggiero Lattanzio, il 57enne con precedenti penali ed elemento di spicco della criminalità barlettana, ucciso intorno alle 13 di ieri con colpi di pistola mentre era per strada.

Ieri sera, nel commissariato di polizia, Cacciatore è stato ascoltato dal pm della procura di Trani, Giovanni Lucio Vaira, e dal sostituto procuratore della Dda di Bari, Ettore Cardinali. A loro ha detto di avere deciso di uccidere Lattanzio dopo una lite avuta con il figlio di quest’ultimo la notte del 31 dicembre scorso.

Durante il litigio, il figlio di Lattanzio avrebbe minacciato Cacciatore che temeva ritorsioni da parte del padre. Gli inquirenti stanno verificando l’attendibilità delle dichiarazioni. Mentre in prefettura a Barletta è in corso una riunione sulla vicenda, convocata dal prefetto Dario Emilio Sensi.

Omicidio a Barletta:confessa l’assassino ultima modifica: 2019-01-16T12:45:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This