Manfredonia
Dopo Manfredonia, analoga convenzione sarà sottoscritta nei prossimi giorni con Bari e Taranto

Dati abusivismo edile, “Manfredonia antesignana grazie al SIT”

"Questa sperimentazione con i tre Comuni – conclude Pisicchio – ci permetterà di raccogliere ulteriori ed eventuali indicazioni"


Di:

Bari. “Con la prima convenzione firmata nelle scorse ore dal Comune di Manfredonia inizia una nuova fase che ci permetterà di monitorare puntualmente il fenomeno dell’abusivismo edilizio, in un costante e utile scambio di dati e informazioni con gli enti locali”.

Così l’assessore regionale alla Pianificazione Territoriale, Alfonso Pisicchio, commenta la prima convenzione siglata tra gli uffici regionali della Sezione Urbanistica e il Comune di Manfredonia per la sperimentazione della gestione e trasmissione telematica di dati ed informazioni sul fenomeno dell’abusivismo edilizio attraverso l’implementazione del SIT, il Sistema Informativo Territoriale.

Dopo Manfredonia, analoga convenzione sarà sottoscritta nei prossimi giorni con Bari e Taranto, Comuni che hanno manifestato la disponibilità e l’interesse a sperimentare le potenzialità del sistema di gestione e trasmissione telematica.

“Grazie al supporto tecnico di InnovaPuglia – spiega l’assessore – i tre Comuni pilota potranno aggiornare l’apposita banca dati telematica per la redazione e pubblicazione dei dati relativi agli immobili e alle opere realizzati abusivamente, oggetto dei rapporti degli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria e delle relative ordinanze di sospensione. Nel solco di una costante attività di prevenzione e di contrasto così come imposto dalla legge regionale n.15 del 2012 (Norme in materia di funzioni regionali di prevenzione e repressione dell’abusivismo edilizio), un testo che disciplina in maniera chiara le funzioni regionali di controllo dell’abusivismo edilizio, nonché di supporto ai Comuni nell’esercizio dei poteri di vigilanza urbanistico-edilizia, allo scopo di assicurare l’ordinato assetto del territorio, la salvaguardia dei beni ambientali e paesaggistici e del patrimonio culturale”.

“Questa sperimentazione con i tre Comuni – conclude Pisicchio – ci permetterà di raccogliere ulteriori ed eventuali indicazioni e accorgimenti per migliorare un sistema che dal prossimo primo settembre dovrà poi essere adottato dai Comuni per velocizzare e semplificare la trasmissione dei report mensili e delle relazioni annuali sul fenomeno dell’abusivismo edilizio, così come previsto dalla legge regionale 15 del 2012”.

Dati abusivismo edile, “Manfredonia antesignana grazie al SIT” ultima modifica: 2018-05-16T18:22:38+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This