La vicenda è ambientata in Sicilia nel 1860, durante il periodo risorgimentale e alla vigilia dell’unificazione italiana

Iniziate le riprese del lungometraggio “Il mio corpo vi seppellirà”

Prodotto da Cinemaundici S.r.l. e Ascent Film con Rai Cinema, il film è realizzato con il contributo di Apulia Film Fund della Regione Puglia


Di:

Sono iniziate, lunedì 14 maggio per 8 settimane fino al 7 luglio in Puglia (Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo, Gravina In Puglia, Ginosa, San Marco In Lamis, Altamura, Fasano e Torre Guaceto), le riprese del film “Il mio corpo vi seppellirà” di Giovanni La Parola, con Miriam Dalmazio, Filippo Pucillo, Antonia Troppo, Margareth Madè, Rita Bella e Giovanni Calcagno.

La vicenda è ambientata in Sicilia nel 1860, durante il periodo risorgimentale e alla vigilia dell’unificazione italiana. Il lungometraggio racconta la storia di Reginella, una giovane donna, che viene trovata quasi morta, sotto i resti di una baracca bruciata, e la sua vendetta.

Prodotto da Cinemaundici S.r.l. e Ascent Film con Rai Cinema, il film è realizzato con il contributo di Apulia Film Fund della Regione Puglia (350mila euro) e col sostegno di Apulia Film Commission. Per la realizzazione del film, sono state impegnate 30 unità lavorative pugliesi.

Iniziate le riprese del lungometraggio “Il mio corpo vi seppellirà” ultima modifica: 2018-05-16T17:44:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This