Sport

Calcio A5, la Puglia vola in semifinale


Di:

un momento del torneo regioni calcio a5 giovanissimi

Colleferro – La seconda giornata del Torneo delle Regioni Giovanissimi ha eletto le prime due semifinaliste:Puglia (girone A) e Lazio (girone C) festeggiano la qualificazione con un turno di anticipo, grazie ai successi rispettivamente contro Sardegna (5-3, quattro gol di Balena) e Marche (12-2, stesso risultato della gara d’esordio per i ragazzi di Viglietta). I pugliesi, nella parte alta del tabellone, attendono la vincente del gruppo B, che uscirà dal confronto in programma domani tra Siclia eCampania: i siciliani, grazie al 4-3 sull’Emilia Romagna, restano a punteggio pieno e giocheranno per due risultati su tre, mentre i campani trovano il loro primo successo con l’8-1 alla Lombardia, già eliminata. Nella parte bassa, invece, i padroni di casa se la vedranno conVeneto Emilia Romagna: la squadra di Nuvoletta batte 5-1 il Piemonte/Valle d’Aosta e domani potrà accontentarsi anche di un pareggio.

GIRONE A

SARDEGNA-PUGLIA 3-5 (1-2 p.t.)
SARDEGNA:
 Muscas, Lasio, Zonno, Cortese, Manunta, Quartieri, Podda, Melis, Manni, Pascale, Contu, Fadda. All. Ramos

PUGLIA: Tatulli, Decataldo, Romanazzi, Mastropieri, Daloiso, Detomaso, Altomare, Balena, De Finis, Allegretta, Cristantiello, Narracci. All. Masi

ARBITRO: Giuseppe Fidaleo (Latina) CRONO: Agostino Gisfredo (Formia)

MARCATORI: 
2’22’’ Balena (P), 7’30’’ Lasio (S), 9’18’’ Decataldo (P) del p.t.; 0’37’’ Balena (P), 2’02’’ Quartieri (S), 3’01’’ Contu (S), 12’35’’ e 14’55’’ Balena (P) del s.t.  

Il secondo successo in due partite (dopo il 4-0 alla Basilicata di ieri) vale alla Puglia la qualificazione matematica alle semifinali del Torneo delle Regioni: a Paliano, la squadra di Masi riesce ad avere la meglio (5-3) di una Sardegna mai doma, ma che dopo due giornate è già costretta a dire addio al sogno qualificazione. Meglio la Sardegna in avvio, ma al primo affondo è la Puglia a trovare il vantaggio: assist di Daloiso e tocco sotto porta di Balena. La squadra di Masi, poi, colpisce due legni, entrambi con Romanazzi. Prima il palo dopo uno splendido slalom tra due avversari, poi la traversa di destro dalla lunga distanza. I sardi si rendono pericolosissimi con Manni, che da due passi non trova la porta, e successivamente con un destro da fuori di Contu. Il pari è nell’aria e arriva con un bel sinistro di Lasio che si infila all’incrocio. Nel momento migliore della Sardegna, è pero la Puglia a tornare in vantaggio con una “puntata” di Decataldo. A due secondi dalla sirena, i pugliesi sfiorano anche il terzo gol, ma è bravissimo Muscas sul sinistro di Cristantiello. Tris pugliese che arriva dopo pochi secondi della ripresa, ancora con Balena, bravo a mettere alle spalle di Muscas su assist di Cristantiello. Puglia che sfiora anche il 4-1, ma Romanazzi colpisce il terzo palo della sua partita. Dal possibile gol del +3, al 3-2 della Sardegna: lo segna Quartieri con una botta da fuori che si infila nell’angolo alto alla sinistra di Tatulli. La squadra di Ramos trova anche il pari: Tatulli si oppone alla conclusione di Quartieri ma non può nulla sul tap in di Contu. La partita si mantiene equilibrata e piena di capovolgimenti di fronte, ma è ancora la Puglia a spuntarla: sulla palla persa da Lasio, il sinistro di Daloiso viene respinto da Muscas, ma Balena è lì pronto a ribadire in rete. A blindare vittoria e qualificazione per la Puglia è il portiere Tatulli, straordinario nel deviare una punizione di Lasio, mentre è il solito Balena a firmare il 5-3 che chiude i conti.

GIRONE B

CAMPANIA-LOMBARDIA 8-1

GIRONE C

LAZIO-MARCHE 12-2 (7-1 p.t.)
LAZIO: Felci, Ciarpaglini, Di Eugenio, Gonzales, Cioli, Gobbi, Mazzocchi, Martini, Montenero, Raubo, Pirrocco, Tarenzi. All. Viglietta

MARCHE:
 Giorgetti, Bardella, Grasselli, Belà, Santini, Marcaccio, Ferretti, Benigni F., Russo, Benigni A., Orfei, Doumi. All. Mannocchi

ARBITRO:
 Andrada Ciulean (Roma 2) CRONO: Matteo Pavani (Roma 2)

MARCATORI:
 2’34’’ Di Eugenio (L), 3’26’’ e 4’19’’ Montenero (L), 8’42’’ e 8’55’’ Martini (L), 9’44’’ Cioli (L), 10’32’’ Di Eugenio (L), 11’23’’ Orfei (M) del p.t.; 0’15’’ Di Eugenio (L), 4’15’’ Raubo (L), 6’36’’ F. Benigni (M), 6’58’’ Di Eugenio (L), 8’20’’ Pirrocco (L), 14’00’’ Raubo (L) del s.t.

Punteggio fisso per il Lazio che, come accaduto nella prima giornata contro la Sardegna, batte anche le Marche per 12-2, identico risultato di ieri. E questi tre punti, insieme alla sconfitta dell’Abruzzo con la Basilicata, qualificano la formazione di Viglietta alle semifinali di martedì con un turno d’anticipo. Partita senza storia al PalaOlimpic di Colleferro: il primo tempo si chiude già con la pratica in archivio per i padroni di casa, in vantaggio per 7-1. Ad aprire le marcature è capitan Di Eugenio, a cui fa seguito la doppietta personale nel giro di un minuto di Montenero. Altro uno-due micidiale è quello che arriva al 9’ con Martini, che – in occasione del 5-0 – estrae dal cilindro un gran tocco sotto che gli permette di superare il portiere avversario. Cioli e Di Eugenio su calcio di punizione completano il settebello, ma prima dell’intervallo arriva la rete di Orfei in contropiede. Nella ripresa passano appena 15’’ e ancora il capitano timbra terzo gol personale; al 5’, poi, c’è gloria anche per Raubo, prima del secondo gol marchigiano a firma di Federico Benigni. Di Eugenio completa il suo poker, ma nel finale c’è ancora spazio per la rete di Pirrocco e per il definitivo 12-2 di Raubo che firma anche la sua doppietta personale.

GIRONE D

VENETO-PIEMONTE/VALLE D’AOSTA 5-1 (5-0 p.t.)
VENETO: Venier, Preatoni, De Vivo, Boscaro, Nappi, Lima, Maddalosso, Yaghoubian, Shala, Caregnato, Pitteri, Ballardin. All. Nuvoletta

PIEMONTE/VALLE D’AOSTA: Bogoni, Pallaro, Bosio, Occhiena, Carletto, Rocchi, Faldi, Maggiore, Meyer, Camisola, Gos, Solaro. All. Rodrigues

ARBITRO: Andrea Simonelli (Roma 2) CRONO: Gaspare Asaro (Roma 2)

MARCATORI: 3’08” Boscaro (V), 5′ De Vivo (V), 5’11” Boscaro (V), 9’53” rig. De Vivo (V), 11’23” De Vivo (V) del p.t.; 13’12” Bosio (P) del s.t.

AMMONITI: Faldi (P), Gos (P)

La squadra Giovanissimi del Veneto sconfigge nettamente il Piemonte/Valle d’Aosta e resta a punteggio pieno al comando del Girone D del Torneo delle Regioni. Con un primo tempo giocato su ottimi livelli, la rappresentativa di Vittorio Nuvoletta si impone 5-1 e domani avrà a disposizione due risultati su tre contro l’Emilia Romagna per raggiungere la semifinale; la formazione di Davi Alvis Rodrigues, invece, è matematicamente eliminata dalla competizione. Al PalaRomboli di Colleferro, il Veneto ipoteca la vittoria già dopo cinque minuti del primo tempo. Boscaro, talentuoso numero 10 del roster di mister Nuvoletta, sblocca il risultato (3’08”) con un destro sul primo palo, poi – dopo il raddoppio di Francesco De Vivo – firma la doppietta personale e il 3-0 con una conclusione sotto misura. La rappresentativa di Rodrigues prova a opporsi come può e costruisce un’occasione pericolosissima con Meyer, che però si fa ipnotizzare da Venier. Si va al riposo sul 5-0, grazie ad altre due reti siglate da De Vivo: il capitano prima trasforma con freddezza un rigore, poi con un piatto destro chirugico supera il portiere avversario. Nella ripresa il Veneto continua a premere sull’acceleratore, ma trova sulla sua strada un Bogoni sempre attentissimo. Così, a meno di due minuti dalla sirena, Bosio con una prodezza balistica – sombrero e destro dalla distanza sotto l’incrocio dei pali – realizza il gol della bandiera per il Piemonte. Finisce 5-1.

GIRONI A-C

BASILICATA-ABRUZZO 4-3 (2-1 p.t.)
BASILICATA: Ianniello, Di Lecce, L’Episcopia, La Torre, Lorusso, Pace, Passarella, Tedone, Saponara, Telesca, Vita, Marchitelli. All. Scalera

ABRUZZO: Pavone, Agreste, Canale, Di Nardo, D’Onofrio, Giannantonio, Lanci, Lo Stracco, Luciani, Vadini, Tomasselli. All. Blasetti

ARBITRO: Angelo Bottini (Roma 1) CRONO: Giovanni Zannola (Ostia)

MARCATORI: 3’06” Vadini (A), 8’20” D’Onofrio (A), 11’20” L’Episcopia (B) del p.t.; 1’39” Passarella (B), 8’55” Di Lecce (B), 12’26” L’Episcopia (B), 13’45” Di Nardo (A) del s.t.

AMMONITI: La Torre (B)

Sotto 2-0, la Basilicata batte 4-2 l’Abruzzo e riscatta la sconfitta di ieri contro la Puglia, già qualificata per la semifinale. A passare in vantaggio sono gli abruzzesi con Vadini, che approfitta di un errore in fase di impostazione di Lorusso e smarca il portiere per l’1-0. La reazione della Basilicata non si fa attendere. I giovani allenati da Scalera giocano un bel calcio a 5, ma non riescono a pungere: Saponara mette un pallone al centro dell’area di rigore dove non c’è nessuno, poi Di Lecce serve L’Eipiscopia, ma Pavone gli nega la gioia del gol. Più tardi anche il numero 1 della Basilicata, Ianniello, compie una bella parata su Luciani, poi nulla può sul tiro di D’Onofrio, che sigla il 2-0. Subìto il gol, la Basilicata si rifà accorciando le distanze con L’Episcopia, che sfiora il pareggio pochi secondi dopo. Si va al riposo col vantaggio dell’Abruzzo, che nei minuti finali colpisce una traversa con Di Nardo. Nella ripresa arriva subito il pari della Basilicata: il sinistro di Passarella si stampa prima sul palo opposto e poi termina in rete per il gol del 2-2. L’Abruzzo prova a reagire, ma deve fare i conti con le parate di Ianniello. A metà del secondo tempo ecco il vantaggio della Basilicata con Di Lecce: il capitano, servito da un delizioso scavetto di L’Episcopia che taglia tutto il campo, batte Pavone con un piatto di sinistro e porta avanti i suoi. L’Abruzzo si rifà sotto, ma sbaglia un gol con Di Nardo, che tenta un pallonetto e viene ipnotizzato da Ianniello. Gol mangiato, gol subìto. La Basilicata si porta sul 4-2 con L’Episcopia, che sigla la sua doppietta personale. Di Nardo, con una puntata di sinistro che si infila alle spalle del portiere, prova a riaccendere le speranze dell’Abruzzo, che però non riesce a trovare il gol del pareggio nei minuti finali.

GIRONI B-D

SICILIA-EMILIA ROMAGNA 4-3


LA COPERTURA DEI MEDIA –
 Tutti i risultati, i tabellini e le cronache delle partite saranno disponibili sul sito della Divisione Calcio a cinque www.divisionecalcioa5.it. Aggiornamenti anche sulle pagine Facebook (Divisione Calcio a cinque) e Twitter (@DivCalcio5) della Divisione. La finale Allievi, in programma mercoledì 19 giugno alle 11.30 al PalaRomboli di Colleferro, sarà trasmessa in diretta su RaiSport 2.

TORNEO DELLE REGIONI – GIOVANISSIMI

GIRONE A: BASILICATA, PUGLIA, SARDEGNA
GIRONE B: CAMPANIA, LOMBARDIA, SICILIA
GIRONE C: ABRUZZO, LAZIO, MARCHE
GIRONE D: EMILIA ROMAGNA, PIEMONTE/VALLE D’AOSTA, VENETO

1a giornata – Sabato 15 giugno

(A) Puglia-Basilicata 4-0
(B) Lombardia-Sicilia 1-6
(C) Marche-Abruzzo 3-3
(D) Piemonte/Valle d’Aosta-Emilia Romagna 4-8
(A-C) Sardegna-Lazio 2-12
(B-D) Campania-Veneto 3-4

2a giornata – Domenica 16 giugno 

(A) Sardegna-Puglia 3-5
(B) Campania-Lombardia 8-1
(C) Lazio-Marche 12-2
(D) Veneto-Piemonte/Valle d’Aosta 5-1
(A-C) Basilicata-Abruzzo 4-3
(B-D) Sicilia-Emilia Romagna 4-3

CLASSIFICHE

GIRONE A: Puglia 6, Basilicata 3, Sardegna 0

GIRONE B: Sicilia 6, Campania 3, Lombardia 0

GIRONE C: Lazio 6, Abruzzo e Marche 1

GIRONE D: Veneto 6, Emilia Romagna 3, Piemonte/Valle d’Aosta 0

3a giornata – Lunedì 17 giugno

(A) Basilicata-Sardegna (Paliano, 9.30)
(B) Sicilia-Campania (PalaOlimpic, Colleferro, ore 9.30)
(C) Abruzzo-Lazio (Tecchiena, ore 9.30)
(D) Emilia Romagna-Veneto (Broccostella, ore 9.30)
(A-C) Puglia-Marche (Polivalente, Colleferro, ore 9.30)
(B-D) Lombardia-Piemonte/Valle d’Aosta (PalaRomboli, Colleferro, ore 9.30)

Semifinali – Martedì 18 giugno

(1) Puglia-Vincente girone B (Paliano, ore 9.30)
(2) Lazio-Vincente girone D (PalaRomboli, Colleferro (ore 9.30)

Finale – Mercoledì 19 giugno

Vincente semifinale 1-Vincente semifinale 2 (PalaRomboli, Colleferro, ore 9.30)

Calcio A5, la Puglia vola in semifinale ultima modifica: 2013-06-16T10:45:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This