ManfredoniaSport

Calcio, inutile 1-0 del Campofranco, Manfredonia in serie D


Di:

Una formazione del Manfredonia calcio (PH: Lucia Melcarne@)

Campofranco/Manfredonia – L’ASD Manfredonia in D dopo la vittoria per 1-0 dell’Atletico Campofranco nella gara di ritorno dei play off nazionali, svoltasi questo pomeriggio allo Stadio comunale di Casteltermini (Ag). Rete di Immesi al 25^ della ripresa.

Nella finale di andata il Manfredonia aveva vinto per 4-0 grazie alle reti di Carminati, Di Pinto, Carminati e Pasquale Trotta.

CRONACA (di Flavio Nicastro) . Il primo pericolo arriva dai locali al 12’. Dai 35 metri un tiro di Ninny Sposito, tra i migliori in campo nel Campofranco, termina sopra la traversa. Non passano neanche tre minuti e lo stadio agrigentino si alza in piedi per applaudire alla bella occasione creata del duo Ardizzone-Di Leo. Traversone dalla destra del primo per il tiro a volo del numero otto campofranchese che non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Al 18’ il trio Di Leo, Lo Nigro, Ardizzone ci prova ancora.

In area Della Torre, in due tempi, si salva ancora una volta. L’estremo difensore ospite si trova pronto pure al 21’su un tiro dal limite di Panepinto. La prima azione degna di nota per il Manfredonia arriva al minuto 27. Di Pinto serve sul filo di lana un buon pallone per Carminati che però cincischia un po’ con il pallone e perde l’attimo buono per battere a rete. Passano solo due minuti e il team di Restivo si fa nuovamente sotto. Azione personale di Immesi dalla sinistra, pallone in mezzo con Di Leo che non trova il sette della porta pugliese. La prima frazione di gara si conclude con due tiri telefonati, al 35’e al 43’ di Panepinto.

Il secondo tempo inizia subito con l’ennesimo tentativo giallorosso di scardinare la porta pugliese. Direttamente con il calcio di inizio, dalla lunetta del centrocampo, Scrudato con un supertiro prova, invano, a sorprendere il numero uno di Franco Cinque.

Il Manfredonia si fa vivo al 3’ grazie ad un errore di Immesi che procura un tiro debole di Carminati, finito sulle braccia di Lo Nardo. Al 13’ Panepinto per Scrudato che in area in mezza rovesciata manda sul fondo. Lo stesso Scrudato al 22’ con un tiro dalla distanza ci prova ancora, senza successo. Il gol del meritato vantaggio per la compagine del vallone è nell’aria e arriva da una zampata vincente di Giuseppe Immesi a pochi passi dall’incolpevole Della Torre. Il Campofranco, a questo punto prova a spingere sull’acceleratore per regalare ancora emozioni ai propri instancabili tifosi. Al 27’Panepinto calcia di poco fuori. Al 34’ si assiste invece, ad una “fucilata” dai 35 metri di Sposito. Una “castagna” perfetta indirizzata sull’incrocio dei pali che esalta le doti di Della Torre.

L’Atletico anche nel finale di partita prova a cercare in diverse occasioni il raddoppio. Alla fine però il Manfredonia riesce a contenere gli avversari e a rischiare poco. Per gli ospiti, forti del risultato dell’andata, la sconfitta di misura è indolore.

Il Campofranco invece, ci ha provato consapevole comunque, di aver vissuto e fatto vivere un sogno ad occhi aperti. Un Campofranco che adesso nella sua storia potrà annoverare pure un 1-0 di prestigio contro la blasonata Manfredonia compagine abituata a calcare i campi della serie C. (*FNI*)Flavio Nicastro

Commento. Il Manfredonia ha sofferto molto durante il match, ma è riuscito a guadagnarsi il posto in Serie D. L’espulsione di Pollidori ha influito negativamente nel gioco difensivo dei sipontini.

INTERVISTE. A fine gara festeggiano tutti. Il Manfredonia per la comunque meritata promozione in serie D e il Campofranco che ha vissuto una stagione meravigliosa e che è addirittura riuscita a conquistare la storica finale dei play-off nazionale di Eccellenza.

“La “remontada” era senza dubbio una missione difficile. Siamo contenti di esserci congedati con un successo da questo pubblico spettacolare”. Queste le parole del mister nisseno Salvatore Restivo, che continua, “Rimpianti? Il calcio non si può vivere con i se e con i ma”.

Contento pure il direttore sportivo Franco Adamo “Una stagione memorabile che non si potrà mai dimenticare”. Un po’ di amarezza nel difensore Francesco Ardizzone. “Peccato arrivare all’ultimo scoglio e non riuscire a superarlo. Comunque si, la nostra è stata una stagione da incorniciare”. Tra gli ospiti, per l’allenatore Cinque “Non lo dico per retorica, anche il Campofranco avrebbe meritato la D. Complimenti di cuore a questo paesino piccolo che è una bella realtà”.(*FNI*)Flavio Nicastro

Formazioni.
Atletico Campofranco: Lo Nardo, Ardizzone, Immesi, Lo Nigro, Kouyo, Scrudato, Panepinto, Di Leo, Sposito, Polito, Provenzano. All.: Salvatore Restivo.  A Disposizione di Restivo: Semprevivo, Schifanello,Andriani, D’Angelo, Guagenti, Restivo, Morosanu.

Manfredonia: Della Torre, Simone, Pollidori, Corbo, Vairo, Quitadamo, Romito, Di Pinto, Trotta, Carminati. All.: Franco Cinque. A disposizione di Cinque: D’arienzo, Paglione, Portosi, Lupoli, Scarano, Totaro.

Sostituzioni: Al 33° minuto del 1° tempo, esce Di Pinto (Manfredonia), entra D’Arienzo. Al 36°, esce Ardizzone (Campofranco), entra D’Angelo. Al 16°, esce D’Angelo (Campofranco), entra Morosanu. Al 26°, esce Trotta (Manfredonia), entra Portosi. Al 33°, esce Panepinto (Campofranco), entra Andriani. Al 44°, esce Carminati (Manfredonia), entra Totaro.

Ammonizioni: Al 38°, ammonito D’Angelo (Campofranco), per fallo ai danni di Vairo (Manfredonia). Al 11° minuto del 2° tempo, Provenzano (Campofranco), per gioco falloso. Al 29°, Vairo (Manfredonia). Al 30°, Morosanu (Campofranco), per fallo ai danni di Papagno (Manfredonia).

Espulsioni: Al 26° minuto del 2° tempo espulsi Polito (Campofranco) e Pollidori (Manfredonia).

Arbitro: Guarnieri (Sezione di Empoli).
Assistenti: Vecchio e Cantafio (Sezione di Lamezia Terme).

Il Manfredonia sale in serie D con il San Severo, che aveva vinto il campionato di Eccellenza pugliese 2012-2013, con 62 punti in 30 gare. Il Manfredonia si era classificato terzo con 54 punti, secondo la Libertas Molfetta, al quarto posto il Cerignola (54) al quinto il Terlizzi calcio (52), dunque l’Atletico Mola (49).

Lunga la cavalcata del Manfredonia per la promozione in D. Attraverso le gare di andata e ritorno dei play off il Manfredonia ha superato rispettivamente il Cerignola, il Terlizzi, il Rende e l’Atletico Campofranco. Soddisfazioni dunque per il Donia che allontana le problematiche della passata società, salita fino in serie C1 ma coinvolta in seguito in problematiche di bilancio fino al fallimento (il 6 giugno 2013 l’esame del passivo in Tribunale a Foggia).

Ora la ripartenza.

(A cura di Sipontina Prencipe – prencipe.sipontina@alice.it – Redazione Stato@riproduzioneriservata)

FOTO

Calcio, inutile 1-0 del Campofranco, Manfredonia in serie D ultima modifica: 2013-06-16T15:45:20+00:00 da Sipontina Prencipe



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • lacarneprovocailcancro

    la mia amica che è mezza manfredoniana e mezza olandese era felice


  • felice

    Siamo felci tutti ma vogliamo una serie d ad alti livelli ….magari con narciso nei pali e Michele d’Ambrosio capitano.


  • felice

    Ma è possibile che non devo vedere la partita via internet?


  • peppino

    Quale michele d’ambrosio..largo ai giovani manfredoniani e basta con questi anzianotti che vengono a svernare alla vecchiaia.romito degno e grande capitano,altro che u tedesk


  • Pentito sipontino

    Viva scimmiet la vittoria e tua ,altro che di Bari


  • PeppeGol

    Volevo rispondere a i due amici e conterranei….che criticavano Michele D’Ambrosio e il direttore Di Bari…. Seguo tutto il calcio specialmente quello di capitanata… Effettivamente è un peccato che il prossimo anno mancherà solo il Cerignola,sarebbe stata una bella sfida tra le quattro quadre che rappresentano la nostra vasta provincia…. Cmq ritornando a D’Ambrosio è un grande uomo sia dentro che fuori dal campo e quando è stato chiamato in causa si è sempre fatto valere aiutando i compagni… X quanto riguarda il Direttore Di Bari secondo me a Foggia ha prima scelto un grandissimo allenatore e insieme a Lui ha fatto un miracolo allestendo una squadra giorno dopo giorno senza soldi…..!!! Cmq complimenti al Manfredonia dal Capitano Romito al mister Cinque


  • dale dale donia

    stasera alle 20 tutti al miramare dobbiamo essere in tanti mi raccomando!!!!! non vedo l’ora l’anno prossimo che u tarant e u fogg anna vni a lasse i pont abbasc a foss d lion!!!!!


  • La politica deve rimanere fuori dal calcio

    tutti allo stadio!!!!!!!!!


  • felice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This