Manfredonia

Manfredonia, Eolico offshore, Cariello (MS5): VIA Ministero sia consapevole


Di:

Il deputato F.Cariello (M5Stelle) a Manfredonia (statoquotidiano@)

Manfredonia – “LA nostra non è un’opposizione di fondo a tutti i progetti ma una raccolta di istanze e di osservazioni dei cittadini e di quanti ipoteticamente contrari alla realizzazione dell’impianto affinchè il Ministero e gli organi competenti emettano – se necessario – un VIA consapevole”. Lo ha detto a Stato il deputato del Movimento 5 Stelle Francesco Cariello, presente con un folto gruppo di attivisti 5 Stelle sabato 15 giugno 2013 in Piazza del Popolo a Manfredonia per informare i cittadini sul progetto della Parco Eolico Marino Gargano Sud relativo all’installazione di un impianto eolico offshore nel Golfo di Manfredonia.

Il parco prevede l’istallazione in mare di 95 pale eoliche di circa 90 metri di altezza, con estensione per 14 km e copertura di un’area di 77,15 kmq, con un perimetro di 40,23 km. “Dopo la fine della costruzione del parco (otto mesi) l’impianto produrrà 2.495 TWh/anno,corrente per 250.000 famiglie e un fatturato minimo di 2,5 miliardi per 25 anni, un miliardo l’anno. Non sono state istituite delle royalty per il danno ambientale e quindi nulla è dovuta a titolo di aggio per i comuni coinvolti”, come detto in una nota dal comitato Mare Nostrum per il Gargano.

“Se ho chiesto l’incontro – dice Cariello – è per una metodologia di dialogo con i cittadini, si tratta di una problematica importante e il nostro metodo di lavoro deve essere sempre lo stesso: informare i cittadini, raccoglieri eventuale istanze, supportandole magari da concetti chiavi che gli enti locali non hanno valutato”. Difatti, come reso noto nella nota stampa dei Sipontini 5 Stelle: “nella relazione del 09/11/2012, elaborata dal Comitato Regionale per la VIA, dove si esprime parere sfavorevole (relativamente al progetto citato,ndr) non risultano pareri espressi dal Comune di Manfredonia. Come Lei sa – dicono i sipontini 5 Stelle rivolti al sindaco di Manfredonia – esiste però un parere positivo per la ‘Biopower green energy’, anche se condizionato, espresso, con D.G. n.88 del 23 febbraio 2010, dalla precedente Amministrazione Campo del Comune di Manfredonia. Una frettolosa delibera approvata in piena campagna elettorale per le elezioni comunali e regionali 2010”.

“Qualora si dovesse concretizzare, confidiamo in un VIA consapevole da parte del Ministero all’ambiente, un Via che passi attraverso l’ascolto dei cittadini. Il parere sfavorevole della Regione è un primo passo: ora deve parlare la gente, i comitati territoriali ma sulla base di una informazione completa e non errata”.

Si ricorda che entro il 25 giugno 2013 sarà possibile produrre osservazioni nonché opposizioni al progetto. “È sufficiente, Signor Sindaco, che entro tale data Lei inoltri, all’ufficio del Ministero per l’Ambiente che rilascia la VIA, una opposizione con richiesta di rinvio per possibili ulteriori valutazioni dal punto di vista ambientale. Sospensione che potrebbe servire a organizzare una attenta analisi circa le ricadute positive (o negative) sul nostro territorio dal punto di vista ambientale e lavorativo”, hanno detto i Sipontini 5 Stelle in una nota.

“Questo lo si può realizzare anche coinvolgendo l’intero comprensorio del Golfo del Gargano con Mattinata, Monte Sant’Angelo, Barletta, Margherita di Savoia e Cerignola che, oltretutto, hanno espresso parere sfavorevole. In caso di pareri discordanti, per evitare contrapposizioni e inutili lacerazioni tra i cittadini, esiste uno strumento previsto dallo Statuto Comunale: quello di indire un referendum tra i cittadini, in modo che le scelte vengano fatte democraticamente ed in maniera partecipativa”. “I cittadini hanno il ‘Diritto-Dovere’ di essere informati e di partecipare alle scelte che impegnano in modo irreversibile tutto o in parte il proprio territorio nonché il proprio patrimonio paesaggistico”.

“Confidiamo in un possibile intervento, in una auspicata collaborazione e vi forniamo l’indirizzo mail “pec” dell’ufficio del Ministero per l’ambiente per la VIA: dgSalvaguardia.ambientale@pec.miniambiente.it e, in alternativa una raccomandata al seguente indirizzo: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione Generale per le Valutazioni Ambientali – Divisione II Sistemi di Valutazione Ambientale, Via Cristoforo Colombo 44, 00147 Roma”.

In conclusione due riflessioni del deputato Cariello sull’assemblea dei grillini relativamente al ‘caso Gambaro’ (Adele, senatrice che aveva contestato il leader Grillo in un’intervista a Sky, dopo le recenti amministrative: “i toni dei suoi post ci danneggiano‘) e sulla presunta ipotesi di scissioni del gruppo: “per la senatrice Gambaro ci sarà una lunga osservazione e riflessioni da lunedì attraverso incontri e assemblee”. Per le scissioni: “guardi, nei nostri territori ci sono così tanti problemi da risolvere, ognuno di noi è impegnato nelle proprie attività territoriali, queste presunte scissioni proprio non ci toccano e francamente neanche ci interessano”.

VIDEO

g.defilippo@statoquotidiano.it

FOTOGALLERY

Manfredonia, Eolico offshore, Cariello (MS5): VIA Ministero sia consapevole ultima modifica: 2013-06-16T18:16:32+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • Movimento 5 birre

    a tutta birra!!!!!!


  • Pasqualino

    Ma che volete? Le centrali nucleari?


  • dino1969

    .
    .
    .

    Ho costatato che i cittadini di Manfredonia non conoscono ancora questo problema e assolutamente allo scuro.
    Un ottimo servizio giornalistico fatto dalla redazione Stato Quotidiano insieme alla grande chiarezza dell’onorevole Cariello,ha permessoal movimento 5 stelle di far conoscere ai cittadini qualcosa in più del parco eolico.
    Quindi non siamo ne a favore e ne a sfavore ma siamo per una attenta analisi circa le ricadute positive (o negative) sul nostro territorio dal punto di vista ambientale e lavorativo,cosa che attualmente i cittadini sono allo scuro.


  • dino1969

    .
    .
    .
    Leggete prima di commentare,anche a questo siamo arrivati.Il servilismo è finito.Demandare il lavoro agl’ altri nuoce alla comunità.Ci vuole un pò di partecipazione attiva e soprattutto bisogna essere curiosi,leggete prima e poi commentate l’articolo.


  • Redazione

    Grazie Dino, a disposizione, contattateci, ciao, a presto, Red.Stato


  • Pino Murgo

    È iniziata la campagna elettorale anche per il M5s, so tutti uguali


  • ENERGIA "PULITA"

    SE CON IL PARCO EOLICO CI ABBASSANO PER SEMPRE LE BOLLETTE DI LUCE DEL 70% E DEL 50% DELL’IMU ALLORA BEN VENGANO!
    ALTRIMENTI QUESTI PESEUDO IMPRENDITORI DELLA LOBBYGREENECONOMY DEVONO ANDARE VIA!
    PERCHE’ I VANTAGGI SONO SOLO PER LORO E NON PER IL TERRIRIO CHE VIENE DEVASTATO!


  • Moralizzatore

    Come può questa amministrazione comunale essere contraria alla costruzione dell’impianto offshore se a quanto pare, vi sono politici che sono soci occulti della società che dovrebbe realizzarla? Un consiglio al Direttore? Perchè non fate una intervista chiedendo al Sindaco se qualcuno in seno all’amministrazione (sarebbe, ipoteticamente,ndr) socio occulto della ditta che dovrà realizzarla personalmente o per interposta persona? Tanto tutti i nodi vengono al pettine. Finito il contratto d’aria fritta, questo è il business su cui diversi esponenti politici hanno messo gli occhi e ne vedremo della belle se questo progetto dovesse essere realizzato!


  • Oscar Raffone

    Quando le pale gireranno….
    saremo un po’ allo scuro un po’ al chiaro un po’ allo scuro un po’ al chiaro… o scuro… chiaro… o scuro… chiaro…

    Cantami O Diva del pelíde Achille l’ira funesta…

  • CI CHIEDIAMO SPESSO: l’uomo modifica l’ambiente.
    L’Ambiente umano non è mai o quasi un ambiente interamente “naturale” esso è sempre o quasi sempre trasformato dall’uomo, l’ambiente non contiene alcuna informazione. L’ambiente e quello che è. Vedremo i pregi e/o difetti di questo parco EOLICO OFFSHORE nel tempo.
    GIUSEPPE MARASCO – Presidente Nazionale CIVILIS Confederazione Europea onlus.


  • troppa ipocrisia

    Pino Murgo vai a dormire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This