Manfredonia

Manfredonia in D, Riccardi: grazie a Lino Troiano, Sdanga, G.Vitulano e G.Rotice


Di:

Formazione Manfredonia calcio, gara contro il Cerignola (Ph: LUCIA MELCARNE@)

Manfredonia – IL Manfredonia è tornato in Serie D. E’ da ormai una settimana che i tifosi sipontini stavano pregustando questo momento. La netta vittoria del Manfredonia Calcio, nella gara d’andata della finale playoff con l’Atletico Campofranco, non lasciava grandi spiragli ai desideri di rivalsa dei siculi. Un’affermazione che poteva essere ancora maggiore rispetto alle quattro reti (a zero) infilate nella porta dell’estremo ospite, anche per questo emblematica di una superiorità evidente nei valori tecnici dei ventidue in campo. Nel calcio, nello sport in generale, pochi ammettono di essere scaramantici, ma praticamente tutti lo diventano. E’ stato così anche in questa lunga settimana che ha preceduto la gara odierna, in terra siciliana.

Tutti ad incrociare le dita ed a predicare attenzione per una partita la cui posta in palio era la promozione nel campionato di Serie D. Tanti a ricordare i corsi ed i ricorsi storici e le forti analogie con la precedente conquista dell’allora C.N.D. (Campionato Nazionale Dilettanti) nella stagione 1998/99. Anche in quell’occasione il Manfredonia non conquistò subito l’accesso alla categoria superiore, impresa che riuscì al Locorotondo, ma sconfisse nei play off Venafro ed Orlandina ed entrò dall’ingresso laterale sul proscenio della massima serie dilettantistica.

“Ricordo con piacere quei momenti, come li ricordano le migliaia di tifosi manfredoniani – racconta il Sindaco, Angelo Riccardi – che si strinsero l’un l’altro per festeggiare una promozione storica dopo anni di campionati anonimi, di campi di periferia, di terra e di polvere. Nelle ultime domeniche non ho resistito al fortissimo desiderio di rivedere quelle maglie biancocelesti, che mi affascinano da sempre, giocare ed affermarsi sul rettangolo di gioco amico. Bellissima la partecipazione di tanti spettatori tornati a vedere la squadra della nostra città, accanto allo zoccolo duro che non vi ha mai rinunciato indipendentemente dai risultati sul campo, dalle classifiche e dalle distanze chilometriche”. Manfredonia è tornata in una categoria calcistica più consona alla città, alla passione che ne anima i tifosi, alla partecipazione quotidiana alle vicende della squadra.

Lo pensa in buna parte anche Angelo Riccardi che, però, aggiunge “Ora ci siamo tirati fuori da una categoria che non ci appartiene, la Serie D proporrà sfide molto più interessanti ed un’organizzazione federale di ben altro spessore rispetto a quella che abbiamo conosciuto negli ultimi campionati. Il mio auspicio è che, dopo i meritati festeggiamenti, questo sia il primo passo di una nuova strada da percorrere per riprenderci il professionismo. Manfredonia, come altre città che visiteremo nel prossimo campionato, merita ancora di più”.

Il Sindaco conclude con “Un grande ringraziamento, da primo cittadino e tifoso del Manfredonia, a chi ha reso possibile quest’impresa e non uso un termine a caso: impresa, perché a gennaio erano rimasti gli unici a crederci ancora e con convinzione. Grazie ad Antonio Sdanga, a Lino Troiano, a Gaetano Vitulano e a Gianni Rotice. Grazie per i vostri sforzi economici e per la dedizione con cui avete anteposto le dinamiche calcistiche ad ogni altro impegno professionale e personale. Lo spirito di squadra è fondamentale per ottenere successi, è per questo che ringrazio la dirigenza tutta, i calciatori, lo staff tecnico ed atletico, chi sta dietro una scrivania, chi sul sintetico del Miramare, chi sugli spalti ed in ogni stadio dove si reca il Manfredonia, e tutti, ma proprio tutti, quelli che hanno reso possibile la promozione. Il rilancio di Manfredonia passa anche attraverso lo sport: una palestra di valori e di insegnamenti, un veicolo promozionale, un biglietto da visita dell’intera comunità”.

(A cura di Matteo Fidanza -Ufficio Stampa e Comunicazione – Comune di Manfredonia)

Manfredonia in D, Riccardi: grazie a Lino Troiano, Sdanga, G.Vitulano e G.Rotice ultima modifica: 2013-06-16T17:42:22+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • giiuanumunicip

    Grazie per i vostri sforzi economici e per la dedizione con cui avete anteposto le dinamiche calcistiche ad ogni altro impegno professionale e personale. Lo spirito di squadra è fondamentale per ottenere successi, è per questo che ringrazio la dirigenza tutta… Che dire, facciamoli salire al comune come amministratori… forse faranno qualcosa di + di certuni… che a parere bivaccano mese dopo mese ed indennità dietro indennità.

  • promozione in serie D tanto impegno e tanti sacrifici e sforzi economici per il calcio e poi….???? a manfredonia tanta disoccupazione..i ragazzi scappano e si pensa al manfredonia calcio.


  • pato

    Ma su ogni avvenimento i commenti sono sempre negativi ma dite ogni tanto qualcosa di buonp


  • Mauro

    Ahhhh….ora ho capito perché a Manfredonia nei comparti……(autocensura)…….


  • dino1969

    .
    .
    .
    Sono felicissimo degli sforzi fatti dai giocatori e dal tutto lo staff del Manfredoia calcio per raggiungere la serie D,spero solo che lo staff continui nella scia vincente. Una critica è dovuta al Sindaco di Manfredonia,che ha abbondonato la squadra quando eravamo veramente avanti e adesso si pregia del risultato commentato l’articolo.


  • leggete bene

    in piazza si parla di “pale” eoliche e il sindaco se ne esce elogiando le “palle” calcistiche. Tempistica perfetta


  • lancillotto

    serie d e poi??? MA VAFF—-O!!!!!!!!!!!!


  • Pino Murgo

    Nessun giocatore di manfredonia ….i ragazzi delle giovanili mai considerati….se questo è fare sport per la propria città dite melo voi!!!!


  • giusy

    Il prossimo sindaco sarà uno dei quattro su menzionati?A Manfredonia si vive di solo calcio e di pseudo turismo!Mai un commento positivo a quello che accade,signor Pato?Sarebbero positivi se i nostri Amministratori lavorassero come si deve,anche se certe magagne si scoprono dopo la scadenza dei loro mandati(Pannelli solari in zona Algesiro e Parco eolico in mare)e quelli successivi,si tengono fuori,come se,tra le varie amministrazioni non ci fosse collegamento,dato il colore politico ed i vari consiglieri ed assessori.Se la città si desse un colpo di coda,di quelli forti,non assisteremmo a brutture nel perimetro di quella che era la città vecchia!Lavori in Corso ,interminabili ,e forti disagi per tutti,quando i tempi si potevano ridurre e non favorire le traverse dove s’intrattengono i nostri ex e non ex amministratori!Se non si tenessero le Zone di nuova espansione,dopo che gli acquirenti hanno sborsato fiori di milioni di lire(dico lire,perchè,purtroppo,con l’Euro si è persa la cognizione ed il valore dei soldi!),hanno strade impraticabili!Se i nostri politici mantenessero almeno il dieci per cento delle loro promesse elettorali,ed invece pernsano solo ed esclusivamente solo,al loro tornaconto!Potrei continuare,concittadino Pato,ma se non hai gli occhi chiusi e vivi in questa città,ti dovresti essere reso conto in che cacca ci hanno messo!Se rivolgo critiche e come me,tanti altri,pur avendolo votato,il caro Angelo ed amici-compagni,è perchè amiamo questa città che ha grandi potenzialità ma…….uomini famelici!

  • CARO SINDACO HAI FORSE DIMENTICATO CHE HAI FATTO COLPO CON LA SERIE C/2 E C/1, E POI… ANZICCHE’ PORTARE LA SQUADRA, E I COLORI BIANCOCELESTI IN SERIE B, E’ SPARITO DEFINITIVAMENTE LA S.S. MANFREDONIA CALCIO. QUESTO NON VA DIMENTICATO GRAZIE A TE UNICO RESPONSABILE, E ADESSO FESTEGGI. BENE BASTA CHE QUESTA NON E’ FALSA POLITICA…? PAROLE DI UN VECCHIO PRESIDENTE DELLA S.S.MANFREDONIA CALCIO CAMPIONATO DI SERIE D ANNO 1990/1991, E CON NESSUN CONTRIBUTO NE POLITICO, NE INDUSTRIALE, NE COMMERCIALE, SESSUN SPONSOR,… MA AURGURO A TUTTI, TANTA FELICITA’ E GIOIA PER IL RITORNO DI QUESTA NUOVA ASSOCIAZIONE CALCISTICA RINATA SULLE SPOGLIE DELLA VECCHIA S.S.MANFREDONIA CALCIO … SPARITA DEFINITIVAMENTE, GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO CREDUTO E SOSTENUTO, MA NON FACENDO INTERESSI ECONOMICI COME HANNO FATTO ALTRI, NON DIMENTICHIAMO I MILIONI DI EURO PRECEDENTI IN C/2 E C/1, MA QUESTA E’ UN’ALTRA STORIA. VIVIAMO ORA QUESTA GRADITA FESTA E RITORNO IN “D”
    Giuseppe Marasco


  • dale dale donia

    stasera alle 20 tutti al miramare … dobbiamo essere davvero in tanti…!!!! Forza Donia… non vedo gia l’ora di giocare contro il foggia e il taranto!!!!!


  • lacarneprovocailcancro

    veloci veloci andiamo a vedere


  • Movimento 5 birre

    questo promozione ha cancellato definitivamente il ricordo di riccardi ormai sbiadito


  • pato

    Ma anche per le pale eoliche in mare, si dice solo non le vogliamo, invece di dire bene volete mettere le pale in mare, per i paesi rivieraschi ci deve essere un tornaconto economico in modo tale da abbassare le tasse locali e finanziare delle opere pubbliche,solo cosi puoi vedere un miglioramento della citta’ e non dire no al porto turistico, .no alle pale in mare e per giunta a 10 km, no al nucleare etc. E poi pero vogliamo il benessere, citta illuminata etc. Etc
    Questo per rispondere a giusy, quindi bisogna incalzare gli.amministratori sul ritorno economico per la citta’ e quindi benessere. Saluti


  • Franco

    il calcio a manfredonia!solo distrazione(dai problemi veri) di massa!


  • La politica deve rimanere fuori dal calcio

    UN SOLO GRIDO: FORZA MANFREDONIA!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This