ManfredoniaStato news

Manfredonia, Gen. G.Marasco nominato Comandante Generale ENGEA


Di:

Il Comandante generale G.Marasco

Il Comandante generale G.Marasco

Manfredonia – SVOLTOSI nella Masseria Ruotolo Fattoria Didattica Puglia di Cassano delle Murge (BA) il Congresso Straordinario del corpo Civilis Engea Guardie Ecologiche Ambientali. Presente il dr. Mauro Testarella dell’ENGEA.

Per il prossimo quinquennio 2014/2019 è stato riconfermato alla guida del Comando Generale del Corpo il Generale Giuseppe Marasco

“Le Guardie Ecologiche Ambientali svolgono la propria attività su tutto il territorio nazionale – dice a Stato il Gen. Giuseppe Marasco – per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, ecologico, ambientale e naturale, ittico, venatorio, enogastronomico, protezione e benessere animali, supporto istituzioni, protezione civile, volontariato e servizi sociali”.

Il Generale Giuseppe Marasco ha iniziato ha svolgere la guardia semplice volontaria dal lontano 1977. Nel 1987 Marasco presentò alla Pretura di Monte Sant’Angelo una denuncia contro l’Ex Enichem di Macchia, “per scarichi nelle falde acquifere e nel sottosuolo, facendo condannare l’allora responsabile amministratore, più sei del consiglio d’amministrazione”. L’udienza fu presieduta dal Vice Pretore Avv. Gaetano Prencipe. Successivamente negli anni 1990/1991 presso l’aula dell’ex I.R.A.P.L. Via Cimmarusti di Manfredonia, l’attuale generale Marasco partecipò al I° Corso per Guardie Ecologiche Agenti di P.G. diplomandosi e ottenendo il Comando provinciale delle guardie con il grado di Capitano.

Inoltre ha partecipato con la Regione Puglia a 4 seminari di studi e formazione sulla protezione civile e ambientale, concludendo gli esami con il massimo dei voti a Castelnuovo di Porto presso il Centro Polifunzionale della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, presieduto allora dal Generale Matteo Di Bari. Ogni anno ha sempre svolto con assiduità e profitto corsi di perfezionamenti, aggiornamenti e formazione aumentando sempre di grado, avvalendosi di convenzioni di enti pubblici. Attualmente è Presidente Nazionale della CIVILIS Confederazione Europea onlus – Ente nazionale di promozione sociale iscritto nei registri del Ministero Roma e della Regione Puglia, rieletto nel 5° Congresso Nazionale svoltosi nel 2013.

“Questo nuovo incarico al Generale Giuseppe Marasco onora la Città di Manfredonia grazie alla presenza di cittadini eccellenti con alti incarichi nazionali”, dice il vice presidente nazionale Civilis avvocato Cosimo D’Ascanio.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

LOCANDINA
guardie ecologiche ambientali

Manfredonia, Gen. G.Marasco nominato Comandante Generale ENGEA ultima modifica: 2014-07-16T17:00:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • Corto Maltese

    alle primarie del pd voterò Marasco! #sapevatelo


  • michele talamo

    Giuseppe marasco è l’unica autorità a cui ancora sta a cuore l’ambiente salubre e la sostenibilità ambientale nella nostra città.dovrebbero prendere tutti esempio di come si dimostra l’amore per il proprio paese senza fini di tornaconto personale subdoli e fini ad incarichi di comodo.grande peppin


  • Purtiall

    Anch’io voterò Giuseppe
    🙂
    Senza offesa


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Nel caso si candidasse a Sindaco, molto probabilmente otterebbe un gran numero di suffragi.


  • leprotto varlotto

    dopo l’esercito di silvio, avremo le truppe cammellate al comando del generale marasco….
    da soldato semplice a generale: ottima carriera…


  • Vincenzo

    Purtroppo a Manfredonia nei confronti del Gen. MARASCO c’è l’odio, cioè è un sentimento umano che si esprime in una forte avversione o una profonda antipatia. Nessuno è profeta in Patria.


  • Angelo

    Che il sentimento di odio sia una cosa a priori negativa non è una cosa così scontata come all’apparenza potrebbe sembrare. Nelle dinamiche della formazione dell’ “unità” ideologica di un paese è spesso fondamentale. Da sempre una civiltà, società, o gruppo di qualsiasi genere e natura, ha trovato nel nemico comune il “cemento” delle proprie relazioni. Basti guardare come quasi tutte le civiltà abbiano un nemico storico, come le popolazioni arabe di cui si sente spesso parlare. Secondo Umberto Eco, sarebbe questa una delle cause della bassa unità dell’Italia: l’assenza di una civiltà nemica comune storica. Marasco vai avanti e lascia perdere chi ti odia, perdona loro come dice il SIGNORE.


  • Ci mancava solo questo...

    Non bastava il caldo… leggo ‘sta notizia e guardo ‘sta foto e mi sento ancora più debilitato.
    “Comandante Generale”… “Protezione Civile”… “Volontari”… quanti paroloni …
    Come?! Ancora credi al trinomio: Protezione Civile = Volontari = Gratis e Passione?
    No, caro! Protezione Civile = Volontari = Fondi statali (soldi nostri)!
    Per cosa?
    Semplice! Per cose che da anni compiono altri Corpi dello Stato con professionalità e dedizione.
    Cosa?! Gli incendi boschivi?!
    Ah, ma tu parli di quelli che ogni anno deturpano il nostro splendido paesaggio?
    Quelli per autocombustione? Quelli di gente senza scrupoli? Distratti che lanciano dai finestrini delle loro auto mozziconi di sigaretta?
    Si… in mezzo alla sperduta macchia mediterranea dove neanche una capra oserebbe arrampicarsi!
    Ma fammi il piacere!
    Che mondo sarebbe senza “Volontari”… mah… io un’idea ce l’avrei… ma la tengo per me… chè poi dicono che sono cattivo ….


  • Michele

    Nessuno nasce odiando qualcun altro per il colore della pelle, il suo ambiente sociale o la sua religione. Purtroppo a Manfredonia c’è molto odio e gelosia nei confronti del generale Giuseppe Marasco, come dissi il DUCE, tanti nemici , tanto onore, più mi odiano, più divento forte.


  • GIANNI

    INVIDIA- « rammarico e risentimento che si prova per la felicità, la prosperità e il benessere altrui, sia che l’interessato si consideri ingiustamente escluso da tali beni, sia che già possedendoli, ne pretenda l’esclusivo godimento… è il desiderio frustrato di ciò che non si è potuto raggiungere per difficoltà o ostacoli non facilmente superabili, ma che altri, nello stesso ambiente o in condizioni apparentemente analoghe, ha vinto o vince con manifesto successo. Questo avviene a Manfredonia nei confronti del Presidente gen. Giuseppe Marasco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This