Capitanata

Marino: Regione non abbandoni bieticoltori di Lucera e San Severo


Di:

San Severo – “L’unico zuccherificio del sud, quello del Molise, decide di non aprire e chi ne paga le spese sono i bieticoltori, per gran parte di Lucera e di San Severo. 5.200 ettari di prodotto che rischia di non essere trasformato, anzi se non intervengono iniziative del governo possono di trasformarsi in rifiuti da smaltire. Tutto ciò avviene dopo il mancato saldo delle spettanze maturate nella precedente campagna 2013. La situazione dei bieticoltori è di una gravità senza precedenti. Per questo chiedo il massimo impegno dell’assessore alle Risorse agroalimentari Fabrio Nardoni: non è possibile che un azienda partecipata anche dalla Regione Puglia metta sul lastrico una parte dei produttori pugliesi. La crisi non deve ricadere esclusivamente sulle spalle dei produttori e dei lavoratori. L’Assessore deve trovare risorse per risolvere l’emergenza presso il Ministero e per far assumere un atteggiamento diverso sia ai vertici dello stabilimento che della Regione Molise”.

Lo dice in una nota il presidente della III commissione consiliare Dino Marino.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Marino: Regione non abbandoni bieticoltori di Lucera e San Severo ultima modifica: 2014-07-16T14:40:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This