FoggiaScuola e Giovani

Enologia, Marketing e Turismo Enologico, Master UniFg


Di:

Foggia – Ci sono due donne all’origine di questa nuova e molto interessante iniziativa dell’Università di Foggia. Due donne che agli aspetti teorico-scientifici hanno deciso di affiancare i cosiddetti aspetti pratici, legati perlopiù alla commercializzazione (intesa ad ampio raggio, dalla promozione alla vendita al dettaglio) di un prodotto tra i più comuni e diffusi sulle tavole di tutto il mondo. Il vino.

E’ stata della prof.ssa Antonella Baiano (docente di Scienze e tecnologie alimentari presso il Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente, nonché Delegato del Rettore al Rapporto con gli studenti, dell’Università di Foggia) e della prof.ssa Barbara Cafarelli (docente di Scienze economiche e statistiche presso il Dipartimento di Economia, nonché Delegato del Rettore alla Statistica per la programmazione e la valutazione della qualità, dell’Università di Foggia) la coraggiosa idea di organizzare l’ormai prossimo Master (di primo Livello) in “Enologia, Marketing e Turismo Enologico”: un importante elemento di stimolo e confronto che mancava nell’Offerta formativa post laurea dell’Ateneo dauno, una scommessa che sintetizza l’attività dei due Dipartimenti e al tempo stesso coinvolge diversi attori del territorio. Docenti, esperti, consulenti, commercianti all’ingrosso e al dettaglio, importatori e comunicatori del vino: una pluralità di voci che assicureranno al Master una piena riuscita, viste le premesse con cui parte e visto il vivo interesse riscosso verso i laureati che vogliono puntare molto sulla conoscenza specifica della post produzione vitivinicola.

Aperte le iscrizioni che proseguiranno fino al prossimo 27 ottobre (termine ultimo), il Master in in “Enologia, Marketing e Turismo Enologico” è stato organizzato in collaborazione con note aziende ed enti del settore, tra cui il Consorzio di tutela vini Doc Castel Del Monte, il Consorzio di tutela dei vini Doc Tavoliere e l’associazione di categoria Confcooperative (che accoglieranno gli studenti durante gli stage previsti dal piano didattico). Il Master si articola in 1.500 ore, corrispondenti a 60 CFU (Crediti formativi universitari), il bando per potervi partecipare è reperibile al link http://www.unifg.it/postlaurea/master/enologia-marketing-e-turismo-enologico. «Si tratta dell’unico Master che mette insieme l’enologia, il Marketing e il Turismo Enologico con l’ambizioso scopo di formare una figura professionale realmente aderente alle esigenze di aziende vitivinicole, che sempre più vanno ad inserirsi in un contesto di fruizione turistica grazie all’esistenza di strutture ricettive spesso antiche annesse alle cantine – argomenta la prof.ssa Barbara Cafarelli –. In particolare, attraverso il percorso didattico in aula e quindi attraverso gli stage programmati, la figura professionale formata sarà in grado di associare alle conoscenze scientifiche e tecniche di base, i saperi operativi necessari a lavorare in ruoli tecnico-commerciali e organizzativi. La figura professionale formata, inoltre, sarà capace di gestire la produzione vitivinicola in ogni sua fase (con particolare attenzione alla qualità del prodotto e al rispetto dell’ambiente), la commercializzazione dei prodotti attraverso strumenti di marketing e strategie competitive, la promozione dei prodotti enologici attraverso l’ideazione di eventi enogastronomici e turistici».

Una sorta di esperto degli sviluppi sociali e delle possibilità economiche che orbitano attorno all’universo del vino, stando però al di fuori delle Università e delle Cantine. Un esperto nella promozione non solo economica, ma anche sociale, di un prodotto di cui molto spesso si conosce tutto ma non si ignorano le cose più semplici: il sofferto apporto produzione / costo al dettaglio; le peculiarità del mercato che lo accoglie; il perché di un particolare successo o di una particolare difficoltà a penetrare nelle abitudini delle persone. «Ci stavamo lavorando da tempo – aggiunge la prof.ssa Antonella Baiano – convinte come siamo che si tratti di uno strumento utile all’approfondimento di una materia molto spesso improvvisata, come l’introduzione scientifica di un dato prodotto vinicolo all’interno di un dato mercato. Il Master si occuperà quindi di viticoltura in ambiente caldo arido; tecnologie enologiche innovative; soluzioni impiantistiche per l’enologia; microbiologia enologica; tecniche Analitiche in Enologia; Qualità, certificazione e tracciabilità della filiera enologica; Imballaggi e condizionamento per il vino; chimica analitica per la valutazione della qualità nel settore enologico; informatica di base; marketing del vino; analisi e ricerche di mercato; metodi statistici per la misurazione della customer satisfaction; metodi statistici per le analisi sensoriali; progettazione di itinerari enoturistici e gastronomici, ricettività e accoglienza; gestione dell’azienda agraria vitivinicola; scouting di risorse; inglese commerciale; enogastronomia. Noi puntiamo molto, nel senso che crediamo che questo Master possa davvero colmare una lacuna non solo scientifica ma anche sociale in un settore molto delicato come quello dell’enologia. Ciò non toglie che, se le adesioni e il seguito dovessero superare le nostre più rosee previsioni, il Master potrebbe divenire una vera e propria proposta formativa a disposizione del territorio». Le lezioni saranno tenute da docenti universitari e professionisti dei settore, ribadendo l’elevato profilo sociale e didattico che si prefiggono le coordinatrici del Master e i Dipartimenti che l’hanno promosso.

Redazione Stato

Enologia, Marketing e Turismo Enologico, Master UniFg ultima modifica: 2014-09-16T11:12:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This