ManfredoniaStato news

Manfredonia, largo in onore della dottoressa Chiara Troiso


Di:

Manfredonia – “LA vastità e la solidità dei suoi studi ne hanno fatto, fin dagli anni settanta, una pioniera e un punto di riferimento qualificato nel campo della riabilitazione e della neuropsichiatria infantile. Il suo lavoro e la sua dedizione ai minori diversamente abili meritano il riconoscimento e l’apprezzamento di tutti quelli che l’hanno conosciuta e frequentata. Ne è testimonianza la quantità di firme ( più di duemila ) apposte alla richiesta di non dimenticarla. Grazie a lei è stata scritta la prima pagina della storia dell’integrazione scolastica dei soggetti disabili a Manfredonia“.

Con recente delibera, la Giunta comunale di Manfredonia ha intitolato una
area urbana compresa in senso orario tra il Piazzale Caduti del Lavoro (a nord), l’ingresso del Pronto Soccorso ospedaliero (a est), via Trento e Via Stella a sud e edificio privato (a ovest), in onore della dottorssa Chiara Troiso (1940-2003), Pediatra e Neuropscichiatra infantile, “distintasi nel campo della riabilitazione e della riabilitazione psicomotoria e integrazione sociale dei minori diversamente abili”.

In precedenza, con nota del 27/03/2012 era pervenuta al Comune, firmata da alcune centinaia di concittadini una richiesta in merito.

(immagine fornita da Claudio Castriotta)

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, largo in onore della dottoressa Chiara Troiso ultima modifica: 2014-09-16T10:48:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • semprevigile

    Approvo e sottoscrivo qualsiasi iniziativa rivolta alla commemorazione di questa nobile cittadina che tanto ha fatto per la sua città ed in particolare per i suoi piccoli cittadini. Altri tempi.. altra gente !!!


  • enrico iacoviello

    Mi lusinga vedere questo omaggio a mia Zia Chiara Troiso/Iacoviello.E mi emoziona ……..Onorarla giustamente perché tra i pochi che hanno realmente onorato Manfredonia…Come mio padre Arnaldo..di cui tutti sembrano essersi dimenticati.Parlo del faro di Manfredonia nel campo contabile tributario.Da quegli stessi per i quali papà è stata la loro ombra di sicurezza professionale…….!!Papà..rimarrai sempre presente nei cuori nobili.Sei presente!A Te ..zia Rina..un bacio grandissimo.Mia seconda mamma.


  • In Dignato

    Quando avevo appena 6 anni, provai a far curare il mio mal di testa a suddetta dottoressa, la quale (secondo le indicazioni del lettore avrebbe prescritto,ndr) una cura con medicinali decisamente eccessivi per un bambino. Se avessi (per fortuna non l’ho fatto) seguito la cura … Saluti


  • ricordi

    persona vera e piena di sincerità e onesta nel suo lavoro e di una professionalità chiara come il suo nome..è un piacere ricordarla.Buona iniziativa .


  • indignata

    PEr Indignato: si vergogni.


  • Adalgisa Troiso

    Un grazie sentito al Sig. Sindaco ed a tutta la Giunta Comunale, per l’attenzione rivolta alla Dottoressa Chiara Troiso. Siamo felici come parenti, ma sono certa che l’intera cittadinanza apprezzerà il gesto di riconoscimento fatto dai nostri Amministratori ad una donna ed una professionista che lo ha davvero meritato.
    Gisella Troiso


  • In Dignato

    Per Indignata: io dovrei vergognarmi? io sono la vittima, se non lo avesse capito. Paese di perbenisti ed ignoranti


  • In Dignato

    E per la redazione: censurare il resto di ciò che ho scritto, quello si che è una vergogna. Ho solo espresso una realtà dei fatti, forse realtà scomoda, ma non ho assolutamente disprezzato ciò che la dottoressa ha fatto per la comunità. Se poi, in una realtà democratica come la nostra, la verità deve essere censurata..beh..

    (Buonasera, le affermazioni vanno comprovate con i dati o con gli atti; è una regola in vigore per tutti; è il rispetto dei limiti per l’espressione del diritto di critica; la ringraziamo, Statoquotidiano.it)


  • In Dignato

    Le affermazioni vanno comprovate, come ad esempio l’articolo pubblicato pochi giorni fa? https://www.statoquotidiano.it/14/09/2014/manfredonia-picchiati-extracomunitari-in-corso-manfredi/246594/ Che, sulla base di un NON comprovato racconto, è diventato notizia e motivo di accese discussioni sulla legalità e la giustizia, con tanto di parole avventate (bestie, porci, ecc..)


  • Redazione

    Buonasera, attendiamo le prove delle sue affermazioni; diversamente può inviare una mail ai diretti interessati e/o presentare denuncia o un esposto presso gli organi competenti, assumendosi piena responsabilità di quanto intende riferire; la invitiamo al contempo alla moderazione nei riferimenti a dati non conosciuti; Statoquotidiano.it – segreteria@statoquotidiano.it


  • Ivano Mafrolla

    A qualcuno il malditesta andava curato e forse non è stato fatto….da adulti poi si arriva ad essere immotivatamente irritabili e polemici!!
    Splendida iniziativa assolutamente priva di obiezioni e avallata da chiunque sul territorio, per una volta almeno da amministratori e cittadinanza all’unisono….
    Qualcuno invidierà invece di prendere esempio!


  • ROBERTO MONACO

    io sono quel bimbo…. e sono la prova vivente che la dottoressa era una splendida persona…… i mal di testa fateveli curare dal medico di famiglia….


  • Nino Di Giovanni

    Gentile Iacoviello, sono ben accetti questi riconoscimenti pubblici anche se ognuno di noi li ricorda con affetto e stima. Non credo sia facile dimenticare Arnaldo perchè i suoi insegnamenti sono attuali e di supporto alle nostre attività. I Grandi rimangono grandi per chi ha avuto la fortuna di conoscere i loro meriti eccezionali.


  • MauroPalazzo

    Nato prematuro nel 1976 , sono vivo per miracolo grazie all’ospedale di San Giovanni Rotondo e alla dott. Troiso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This