Politica
Nuove nomine nella nuova forza politica: Lorenzo Cesa presidente e Raffaele Fitto capo

Cesa e Fitto a Berlusconi “Senza di noi non si vince”


Di:

Roma. Proseguono i lavori di organizzazione di Noi con l’Italia-Udc in vista delle prossime elezioni politiche e regionali*. Il presidente del partito sarà Lorenzo Cesa e Raffaele Fitto sarà il capo della forza politica.

Questa mattina Cesa e Fitto hanno incontrato il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Al termine è stata diffusa la seguente nota: ‘Nei mesi scorsi siamo stati chiamati dal leader della coalizione di centrodestra, presidente Silvio Berlusconi, a costituire una formazione cattolica e liberale in grado di dare più forza alla proposta politica del centrodestra. Su questa iniziativa abbiamo registrato adesioni ed entusiasmo diffusi, già evidenziati dai sondaggi d’opinione, tali da poter affermare che la nostra forza è indispensabile a fare prevalere la coalizione in numerosi collegi e assicurare al centrodestra il governo del Paese. Per raggiungere questo traguardo *è necessario che ogni proposta politica abbia pari dignità, sia per i contenuti programmatici sia per i criteri di rappresentanza. Solo così le differenze tra le quattro liste potranno divenire elemento di ricchezza condivisa e non una insopportabile debolezza di tutta la coalizione. *E’ difficile capire come Lega e Fratelli d’Italia non prendano atto di questa evidenza mettendo a repentaglio la maggioranza assoluta del centrodestra.

Questo è quanto abbiamo rappresentato questa mattina durante un incontro che si è svolto con il presidente Berlusconi”.

Cesa e Fitto a Berlusconi “Senza di noi non si vince” ultima modifica: 2018-01-17T20:35:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • pensionato

    Gira e rigiri stiamo sempre là,la spartizione delle poltrone.Questo naturalmente,vale x tutte forze politiche,destra,centro,lega,fdi,pd,sinistra uguali,5st.ed altre che non mi vengono in mente.ma andate a lavorare,state soltanto sparando grosso su quello che dovete fare,pur sapendo che non potrete mantenere le promesse fatte,farete soltanto una popolazione di assistenzialismo anzi che creare lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This