CronacaManfredonia
Il reato è stato commesso in una notte di agosto del 2018

Storia di “sesso, droga, rapina e sequestro di persona”: ai domiciliari 2 manfredoniani

I due complici dopo le formalità di rito sono stati accompagnati nelle rispettive abitazioni agli arresti domiciliari


Di:

Manfredonia, 17 gennaio 2019. Nella mattinata del 15 Gennaio u.s., a Manfredonia il Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. del luogo hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari  per rapina e sequestro di persona a carico di due  manfredoniani B.M di anni 49 e S.L. di anni 39.

Il  provvedimento è stato emesso dal GIP del Tribunale di Foggia per la gravità dell’episodio occorso e per l’indole particolarmente violenta dei prevenuti.

L’episodio si sviluppa in un ambito sociale di  omosessualità, prostituzione e droga dove un giovane in seguito  ad una prestazione amorosa omosessuale restava vittima di un gioco di sesso e droga finito con percosse e sequestro di persona.

Il reato è stato commesso in una notte di agosto del 2018.

Il B. dopo aver consumato un rapporto a pagamento con la vittima transessuale, lo picchiava con calci e pugni e con una pedana di legno e lo rapinava di 50 euro, del cellulare e delle chiavi dell’auto. Poi con l’aiuto del complice S.L. lo chiudevano nel bagagliaio dell’auto e lo scaricavano in aperta campagna.

I due complici dopo le formalità di rito sono stati accompagnati nelle rispettive abitazioni agli arresti domiciliari.

Redazione StatoQuotidiano.it – Riproduzione riservata

Storia di “sesso, droga, rapina e sequestro di persona”: ai domiciliari 2 manfredoniani ultima modifica: 2019-01-17T18:34:45+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Giuseppe

    “Il provvedimento è stato emesso dal GIP del Tribunale di Foggia per la gravità dell’episodio occorso e per l’indole particolarmente violenta dei prevenuti.”
    Tu pensi che la punizione sia esemplare e invece…….. arresti domiciliari!!!!!
    Questo Paese è irrecuperabile…….si salvi chi può!!! Poi dicono che ognuno pensa per se…… giusto!!!! Siate egoisti, è l’ unica maniera per salvarsi……….

  • ROBA DA NON CREDERE SOLO I DOMICILIARI.QUESTA E4 LA LEGGE ITALIANA. I NOMI NON CI SONO SCRITTI


  • cittadino

    La mancanza di carceri porta a questo…. Proposta: si tasformino i capannoni del contratto d’area “fritta”, facendola diventare area di rieducazione e di pena detentiva. Trasformiamo l’inutile in utile…visto che a pagare le opere realizzate è sempre e solo la collettività.


  • una Sipontina

    …e meno male che sono di indole particolarmente violenta!!!!
    Povera Italia!


  • monfuose

    Giuseppe potresti trovarti ad aver bisogno d’aiuto, può capitare a tutti. sai, a quel punto potrei trovarmi io che, se seguissi il tuo consiglio, ti lascerei lì nella mxxxa. accendete il cervello prima di sparare fregnacce.


  • The King

    Interessante l’idea del cittadino.


  • Giuseppe

    @ Monfuose: cosa c’entra la solidarietà con la certezza della pena? Inoltre, fenomeno, ricordarmi quando ci siamo conosciuti tanto da poter esprimere un giudizio sulla mia persona…….dietro la tastiera siete tutti leoni…….


  • ANGELICA79

    La legge nn funziona perché se uno sbaglia qualsiasi cosa commetta omicidi…stupri ecc..ecc…nn vogliono capire che devono buttare le chiavi!!! In Italia sò tutt chiacchjr mort!?!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This