Edizione n° 5369

BALLON D'ESSAI

TV // “Diario di un maestro” e Mamma Rai
16 Giugno 2024 - ore  13:57

CALEMBOUR

LAVORO // Randagismo a Manfredonia. “Ritardi e disinteresse. Una piaga sociale da affrontare con urgenza”
16 Giugno 2024 - ore  11:49

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

“Giuseppe Conte e il suo futuro da democristiano nel PPI di Rotondi e Cesa, insieme ai Sudisti Italiani?”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
17 Febbraio 2020
Gargano // Manfredonia //

Roma, 17 febbraio 2020 – Si legge sui giornali che l’attuale Presidente del Consiglio Giuseppe Conte possa scegliere di far parte, qualora il Governo dovesse cadere, del Partito Popolare Italiano di Gianfranco Rotondi e di Lorenzo Cesa, che, come afferma lo stesso Rotondi, entro tre mesi, farà il suo ingresso nella scena politica nazionale.
Il Partito Popolare Italiano intende essere una formazione politica che restituisce al popolo italiano il centro politico, superando il bipolarismo finora imperante, e che avrà come riferimento il PPE.
Perché si suppone che Giuseppe Conte possa essere attratto dal PPI?
La risposta in merito è stata data da Rotondi, il quale ha dichiarato in un’intervista che la cultura democristiana, nonché l’estrazione  politica di Conte, possano determinare la sua futura scelta politica, ossia  il suo ingresso nel  PPI. Occorre tener presente che il  centro moderato raccoglierà le istanze non solo di coloro che non si sentono rappresentati dal bipolarismo, ma anche dei cattolici, del Movimento dei Sudisti Italiani in  via di costituzione, i cui toni sono, senz’altro, i più accesi rispetto a tutti gli altri gruppi che in esso confluiranno. I Sudisti, convinti dell’importanza del loro ruolo all’interno del Partito Popolare, hanno dichiarato: “Se cade il Governo,  Giuseppe Conte viene nel PPI di Rotondi e Cesa insieme a noi”.

Ma i Sudisti chi sono? Fonti autorevoli informano che i fondatori sono Aurelio Coppeto e Biagio Maimone. Aurelio Coppeto è il Fondatore dell’agenzia Agenpress.it e Biagio Maimone è un giornalista e, pertanto, entrambi sono esponenti del mondo della comunicazione.
Lorenzo Cesa e Gianfranco Rotondi, daranno vita ad un progetto politico che si contraddistinguerà per essere decisamente  innovativo ed alternativo al preesistente, sia per quanto  attiene ai contenuti, sia in quanto dà voce a coloro che intendono riportare alla ribalta la questione meridionale, ossia il Movimento dei Sudisti, rivisitandola alla luce delle nuove istanze provenienti dalla società civile del Sud Italia, sia provenienti dall’Unione Europea, sempre più orientata alla crescita ed all’affermazione della democrazia all’interno dei singoli Stati. Alla luce delle suddette considerazioni, si presuppone che Giuseppe Conte possa essere il personaggio politico più sensibile alle problematiche di natura democratica del Sud Italia e che, pertanto, veda di buon occhio la nascita del nuovo centro politico in Italia, che guarda favorevolmente alla crescita sociale ed economica del Sud Italia.

1 commenti su "“Giuseppe Conte e il suo futuro da democristiano nel PPI di Rotondi e Cesa, insieme ai Sudisti Italiani?”"

  1. Ma chi sono ‘sti Sudisti?
    Chi li conosce.
    L’unico gruppo realmente per il Sud, in quanto meridionalista, è solo M24A di Pino Aprile

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.