CapitanataFoggia

Foggia cartolarizzazione, indagato non risponde al Gip


Di:

Esterno Tribunale di Foggia (St@)

Foggia – SI è avvalso della facoltà di non rispondere dinanzi al Gip, Rita Curci, Antonio Caputo, di 48 anni residente a Foggia, ma originario di Cerignola. L’agente immobiliare è stato arrestato,  l’11 giugno, dalla Guardia di Finanza, che ha dato esecuzione ad un provvedimento di arresti domiciliari,  emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Caputo, in qualità di membro del C.d.A. della “Foggia Cartolarizzazione” S.r.l.  – società interamente partecipata dal Comune di Foggia, cui è affidata l’attività di cartolarizzazione dei proventi derivanti dalla dismissione del patrimonio dell’Ente locale – è accusato di truffa e falso.

Secondo l’accusa, l’indagato, l’8 febbraio avrebbe intascato indebitamente un assegno di 100 mila euro. Il denaro, provento della vendita di un immobile sito in Viale Europa, sarebbe stato versato in banca, ma invece di girarlo sul cc del Comune lo avrebbe dirottato con un bonifico presso la sua di banca. La denuncia partì immediatamente, i primi di marzo da parte dello stesso Presidente del C.d.a di “Foggia cartolarizzazione”.

Redazione Stato

 

Foggia cartolarizzazione, indagato non risponde al Gip ultima modifica: 2013-06-17T10:06:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This