Manfredonia

Sangalli, elezioni RSU/RLS, M.Falcone: accordo inadeguato


Di:

Esterno area Sangalli Vetro Manfredonia (statoquotidiano@)

Pensiero per le elezioni RSU/RLS alla SANGALLI VETRO MANFREDONIA SPA

“Care Colleghe, Cari Colleghi,
eccoci qua, come da noi più volte sottolineato, ancora una volta i sindacati presenti nella nostra realtà lavorativa non hanno rispetto della volontà del nostro pensiero elettorale, ricorrendo, come chi ha paura della DEMOCRAZIA, ad un accordo sottoscritto da Cigl, Cisl e Uil, vecchio di circa venti anni (Accordo Interconfederale del 20/12/93), dove stabilivano un sistema elettorale proporzionale, tutto questo per garantirsi le loro rappresentanze, al di là dalle normative vigenti del CCNL di categoria. Noi non chiederemo mai il non rispetto delle regole, ma di sicuro ammettere che l’accordo menzionato sia inadeguato alla nostra realtà e ai nostri tempi sarebbe un buon punto d’inizio”.

“Questo e il rispetto e la considerazione che hanno dell’intelligenza altrui?”

Venti anni prima il sistema era maggioritario dove i candidati che prendevano più voti rappresentavano i lavoratori, sicuramente questo metodo Democratico avviene in tantissime aziende, dove si rispettano quegli uomini e quelle donne che hanno sacrificato la vita per darci il diritto alla libertà di voto”.

“Accordo datato e inadeguato a quelle che sono le regole della democrazia che da sempre ha contraddistinto il Nostro modo di fare e di pensare, regole che ancora oggi sono attuali, non a caso gli stessi segretari Generali di CGIL, CISL e UIL in più occasioni hanno criticato e condannato (vedi legge elettorale attuale “Porcellum”), allora ci chiediamo, come fanno gli stessi Segretari con onestà intellettuale che da sempre gli hanno contraddistinto a permettere che un accordo datato 1993, vecchio 20 anni, sia applicato, scavalcando quelle che sono le regole principale della democrazia e del buon senso civico (ricordo che il sottoscritto è stato terzo come numero di voti). A loro, mi rivolgo per ripristinare le regole della democrazia”.

“In questa competizione il sottoscritto è stato terzo con ventidue voti preceduto dal collega De Padova (CGIL), e Rotondo (CISL). A questi, certamente, vanno i miei personali migliori auguri. Tutti gli altri sono arrivati dopo. Questo significa, per una questione morale e civile, che il sottoscritto è legittimato a rappresentare i lavoratori”.

“Faccio appello all’onestà degli eletti da questo sistema, a mio avviso (non coeso,ndr), affinché si dimettano per far sì, che chi eletto attraverso un voto possa rappresentare i lavoratori, se cosi non fosse, anche a loro porgo il mio sincero augurio di buon lavoro.
Finisco ringraziando tutti quelli che con il loro voto hanno voluto dare un segno di cambiamento. A loro dico grazie, risultato che m’inorgoglisce “GRAZIE GRAZIE”. Il nostro compito non finisce qui”.

“Il sottoscritto membro del Direttivo Provinciale dell’UGL sarà sempre parte attiva, attento alle problematiche che riguardano l’Azienda, sempre a disposizione di tutti quelli che avranno bisogno”. “Cordialmente Vi saluto”.

(A cura di Matteo Falcone)

Sangalli, elezioni RSU/RLS, M.Falcone: accordo inadeguato ultima modifica: 2013-06-17T08:47:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • metalmeccanico fiom

    signor Falcone, comprendo il suo stato d’animo, ma mi viene da penso
    are che lei perchè è arrivato terzo per numero di voti, vorrebbe derogare l’accordo del ’93… la sua lista quanti voti ha preso? quali sono le liste che hanno preso più voti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This