Capitanata

Calvio: Tarantino promuove Di Meo, dirigente da 70 mila euro l’anno


Di:

Orta Nova – “Il segretario generale messo alla porta e la dirigente Maria Di Meo promossa con l’attribuzione di 3 posizioni organizzative. Due mosse dell’Amministrazione Tarantino che danno scacco matto all’efficienza degli uffici e sollevano più di un dubbio rispetto alla legittimità di un tale accentramento di funzioni e potere. E’ quantomeno singolare, infatti, attribuire la responsabilità del Contenzioso ad una dirigente contro cui il Comune ha in essere un contenzioso; così come è più che inopportuno riaffidare i Servizi sociali e l’Elettorale a chi è stata chiamata a rispondere di somme percepite indebitamente per l’attività precedentemente svolta alla guida di questi stessi servizi”. Lo dice in una nota l’ex sindaco di Orta Nova Iaia Calvio (Pd).

“Per buon peso, il sindaco ha deciso di assegnarle la funzione di vice segretario, con annesse prebende, fino alla nomina del nuovo segretario e comunque fino al 31 dicembre 2014. Anche qui senza alcuna considerazione per l’esposto alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti per gli oltre 30mila euro che avrebbe indebitamente riscosso nel periodo 2006-2011 proprio nell’esercizio di questa funzione, andando spesso oltre le proprie competenze, e per il contenzioso giudiziario incentrato sulla legittimità del vicesegreteriato”.

“Avverto il dovere di ringraziare il segretario generale Pino Longo per avermi offerto tutto il proprio qualificato sostegno nella complessa attività di riorganizzazione e, in alcuni casi, bonifica degli uffici comunali – commenta Iaia Calvio – La restaurazione decisa dall’attuale Amministrazione dimostra, una volta di più, quanto fosse necessario recidere alcuni nodi che strangolavano l’attività di governo e restituire piena legittimità e legalità agli atti prodotti dalla dirigenza”.

“Il ritorno al passato nelle stanze del Municipio, realizzato con tanta fretta e consueta sciatteria, è solo la premessa alla ricostruzione di quel sistema di potere contro cui l’Amministrazione Calvio ha lottato e da cui è stata sconfitta”. “Una sconfitta che, però, non ha determinato e non determinerà la resa – conclude Iaia Calvio – Al contrario, ci darà la forza e l’energia necessarie a moltiplicare i nostri sforzi politici, istituzionali e civici per continuare nel percorso avviato nel 2011 per l’affermazione nella nostra città del rispetto delle regole e per provare ad impedire un altro sacco della città”.

Redazione Stato

Calvio: Tarantino promuove Di Meo, dirigente da 70 mila euro l’anno ultima modifica: 2014-07-17T22:09:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This