CapitanataStato news

Organizzazione Tribunale Lucera, bocciato ricorso Consiglio forense


Di:

Bari – “(…) non è condivisibile quanto asserito dal CNF in ordine all’assenza, nel caso de quo, di un conflitto di interessi tra i professionisti interessati: basti rilevare che i contro interessati cui il ricorso è stato notificato sono appunto due avvocati appartenenti all’ordine forense. Da qui deriva la mancanza di omogeneità dell’interesse di cui sarebbe portatrice il CNF col presente gravame“. Con recente sentenza, il Tar Puglia di Bari – Sezione Seconda – ha respinto il ricorso del Consiglio Nazionale Forense, contro il Ministero della Giustizia, in persona del Ministro pro tempore, Tribunale di Lucera, nei confronti di Raul Donato Pellegrini; Giulio Gentile, per l’annullamento previa sospensione del provvedimento dl Presidente di Lucera n. 114 del 16 ottobre 2012 e di ogni altro atto presupposto, connesso o consequenziale.

Il Consiglio Nazionale Forense ha impugnato il decreto del Presidente del Tribunale di Lucera che, in vista dell’accorpamento del Tribunale stesso in quello di Foggia – come disposto dal D. Lgs. n. 155/2012 recante la soppressione di alcuni tribunali ordinari, sezioni distaccate e procure – ha dettato disposizioni organizzative per l’accettazione delle iscrizioni a ruolo delle controversie dinanzi allo stesso e alle sue due sezioni distaccate. Avverso l’atto impugnato, il ricorrente deduce molteplici vizi di illegittimità derivata, con riferimento a profili di illegittimità costituzionale della L n. 148/11 e del D. Lgs. n.155/2012 – provvedimenti legislativi che hanno disegnato la riorganizzazione degli uffici giudiziari – nonché vizi propri dell’atto, attinenti all’eccesso di potere e alla violazione di legge.

In vista della trattazione del merito, le parti hanno depositato memorie, insistendo nelle proprie argomentazioni. All’Udienza Pubblica del 29.05.2014, fissata a seguito di rinvio disposto alla precedente udienza del l’11.07.2013, la causa è stata trattenuta per la decisione.

“(…) come eccepito dalle Amministrazioni intimate, il Consiglio Nazionale Forense è carente del presupposto processuale della legittimazione ad agire nel presente ricorso. La legittimazione processuale, insieme all’interesse a ricorrere, rappresenta infatti condizione imprescindibile di ammissibilità dell’azione, consistendo nell’astratta titolarità della situazione giuridica sostanziale lesa dal provvedimento amministrativo”.

“Nel caso di specie, il provvedimento impugnato, avente ad oggetto l’organizzazione del Tribunale di Lucera e le sue sedi distaccate – del quale il Collegio non disconosce comunque l’attualità della lesione – ha tuttavia un ambito di efficacia locale, e non già nazionale, come contrariamente sostenuto dal ricorrente”. “Pertanto, poiché l’art.25, comma 1, della L. n. 247/2012, assegna in via esclusiva all’ordine circondariale forense, istituito presso ciascun tribunale, la rappresentanza istituzionale dell’avvocatura a livello locale, mentre il successivo art. 35, comma 1, lett. a), attribuisce al Consiglio Nazionale Forense quella a livello nazionale, va riconosciuto il difetto di legittimazione attiva in capo a quest’ultimo, trattandosi nella specie di un provvedimento incidente sulla situazione giuridica sostanziale degli avvocati iscritti nel circondario, la cui tutela è, come visto, prerogativa istituzionale dell’ordine circondariale (Corte. Cost. 237/2013)”.

Redazione Stato

Organizzazione Tribunale Lucera, bocciato ricorso Consiglio forense ultima modifica: 2014-07-17T16:40:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This