Edizione n° 5397

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Donazione sangue a  Zapponeta: ancora una volta da grandi numeri.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
17 Settembre 2019
Manfredonia // Zapponeta //

Zapponeta. Il cuore grande dei donatori della Fratres di Zapponeta non tradisce mai. Quando c’è bisogno di dare una mano, le persone che sanno l’importanza di un piccolo grande gesto come questo non si tirano mai indietro.  Dimostrazione arriva da Zapponeta , dove la giornata speciale dedicata alla raccolta sangue di domenica 15 settembre, è andata nuovamente ben oltre le attese.

Il cuore dei fratresiani è davvero grandissimo.
Sono stati in 40 gli uomini e le donne di tutte le età che si sono presentati presso i locali parrocchiali, concessi dal padre spirituale dell’associazione Don Andrea Lauriola, e che con la loro disponibilità, hanno permesso di raccogliere sacche di sangue che in un periodo come questo, dove la domanda è molto alta, permettono di salvare tante vite.
Soddisfatto a pieno il presidente Fabio Cercio, il quale, ringrazia di cuore tutto il fantastico direttivo per il lavoro svolto, i soci donatori e i neodonatori che hanno scelto proprio la Fratres di Zapponeta per la loro prima donazione ed invita tutti al prossimo imminente evento, organizzato anche per soddisfare i donatori che per problemi di tempo e tecnici questa volta non hanno potuto donare.

Inoltre, il presidente della Fratres di Zapponeta ringrazia di cuore il reparto trasfusionale di “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo, che ha accolto la richiesta dell’associazione di permettere ai donatori di accedere per via telematica a immediata visualizzazione e stampa del referto delle analisi del sangue.

Ad oggi il donatore sottoposto a singolo prelievo riceveva i risultati degli esami del sangue solo in forma cartacea e per posta, con un evidente dispendio di tempo e denaro rispetto alla via telematica. Utilizzando questa forma di accesso ai referti si riuscirà invece a comunicare molto più celermente le informazioni al paziente-donatore e si potrà risparmiare sui costi. Inoltre, la realizzazione di questo importante servizio al cittadino si accompagna al completamento dell’integrazione tra centri trasfusionali e laboratori di analisi, nonché all’arricchimento del Fascicolo Sanitario Elettronico con i referti di laboratorio del donatore. Per esempio, il medico di famiglia potrà visualizzare con un semplice ‘click’ i risultati degli esami del sangue, ottenuti nel tempo e fino a quel momento anche con le donazioni, avendo così a disposizione una panoramica più dettagliata e aggiornata dello stato di salute del paziente.

Lascia un commento

“Non tutto ciò che viene affrontato può essere cambiato, ma niente può essere cambiato finché non viene affrontato.” JAMES ARTHUR BALDWIN

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.