Foggia
Grazie alle reti di Iemmello (doppietta), Agnelli e Sainz-Maza

Foggia, è ancora poker: schiacciata la Lupa Castelli

Mister De Zerbi schiera il consueto 4-3-3, con Di Chiara confermato sull’out di sinistra in difesa ed il tridente composto da Sarno e Floriano a supporto di Iemmello


Di:

Foggia. Il Foggia cala (ancora una volta) il poker. I Satanelli sbancano il “Centro d’Italia – Manlio Scopigno” di Rieti, battendo per 4-0 i padroni di casa della Lupa Castelli Romani, grazie alle reti di Iemmello (doppietta), Agnelli e Sainz-Maza.

Mister De Zerbi schiera il consueto 4-3-3, con Di Chiara confermato sull’out di sinistra in difesa ed il tridente composto da Sarno e Floriano a supporto di Iemmello; Galluzzo risponde con un 4-4-2, in cui Siclari si comporta da attaccante aggiunto al tandem Volpe-Scardina. Passano solo 3’, da schema su punizione i Satanelli sono subito pericosi: palla ad Angelo sulla destra, cross che Iemmello spizza, sul secondo palo Floriano mette sull’esterno della rete. Il dominio territoriale dei rossoneri (oggi con una sgargiante divisa gialla) si concretizza al 18’: Iemmello strappa il pallone a Mazzei sulla trequarti della Lupa, entra in area e mette in mezzo per Agnelli che anticipa il proprio marcatore e devia in rete di testa. Al minuto 25 arriva anche il raddoppio, capitan Agnelli ricambia il favore e lancia Iemmello, che resiste a Rosato e spara sotto la traversa siglando lo 0-2. Al 28’ si vede la Lupa, Siclari riceve la sfera al limite e mette in difficoltà Narciso, che respinge in corner; dopo 7’, ancora ospiti pericolosi: Floriano riceve sul secondo palo e spara, Tassi devia sul palo, sfera ancora a Floriano che crossa, interviene Aquaro che mette in corner sfiorando l’autorete. La prima frazione si chiude con il tris degli uomini di De Zerbi, al 41’ il traversone di Angelo dalla destra beffa Tassi, che esce a vuoto, e Iemmello tutto solo in area piccola può appoggiare di petto nel sacco; si va dunque a riposo sullo 0-3.

Nella ripresa, mister Galluzzo prova subito a cambiare qualcosa, togliendo Volpe e Morbidelli, apparsi sottotono, e lanciando Strasser e Mancini. Al 64’ arriva però il poker rossonero, con Sarno che serve il subentrato Sainz-Maza, il cui mancino dal limite è imprendibile per Tassi e termina sotto la traversa. C’è la classica girandola dei cambi, le emozioni scarseggiano, al 77’, su corner dalla sinistra di Sainz-Maza, è Iemmello ad anticipare Tassi, ma un difensore spazza; dopo 2’, l’estremo difensore laziale interviene e lascia la porta sguarnita, ci prova Sarno con un pallonetto, ma la difesa salva tutto. Ci si avvia stancamente verso il triplice fischio, che puntuale arriva al 93’.
Archiviata con successo, dunque, la pratica Lupa Castelli, dinanzi ad un folto pubblico giunto dal capoluogo dauno, il Foggia sale a quota 11 in graduatoria; obiettivo puntato, adesso, sullo “Zaccheria”, dove sabato prossimo arriverà l’Andria, uscito sconfitto dall’incontro interno con il Messina.

TABELLINO
LUPA CASTELLI ROMANI: (4-4-2) Tassi; Rosato, Mazzei, Aquaro, Carta; Morbidelli (dal 53’ Strasser), Icardi, Crescenzo (dall’81’ Montesi), Siclari; Volpe (dal 53’ Mancini), Scardina. A disp.: Scarfagna, De Gol, Petta, Lucarini, Ferrari, Ricamato, Mastropietro, Roberti. All.: Galluzzo.
FOGGIA: (4-3-3) Narciso; Angelo, Loiacono (dal 76’ De Giosa), Gigliotti, Di Chiara; Agnelli (dal 65’ Riverola), Gerbo, Coletti; Sarno, Floriano (dal 60’ Sainz-Maza), Iemmello. A disp.:Micale, Agostinone, D’Allocco, Lodesani, Bollino, Viola, Sicurella, Tarolli. All.: De Zerbi.
Arbitro: sig. Robilotta di Sala Consilina.
MARCATORI: 18’ Agnelli (F), 25’ e 41’Iemmello (F), 64’ Sainz-Maza (F).
AMMONITO: Loiacono (F). – ANGOLI: 4-4. – RECUPERI: 0’ p.t.; 3’ s.t..

(A cura di Salvatore Fratello – salvatore.fratello@outlook.com)

Foggia, è ancora poker: schiacciata la Lupa Castelli ultima modifica: 2015-10-17T17:36:11+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This