Manfredonia
Come stabilito con recente determinazione dirigenziale

Regione, parere motivato con Valutazione incidenza Piano comunale coste Comune Manfredonia


Di:

Manfredonia. CON recente determina dirigenziale, la Regione Puglia ha espresso parere motivato con valutazione di incidenza del Piano Comunale delle Coste del Comune di Manfredonia, corredato dalle N.T.A., con relative indicazioni e prescrizioni. Il provvedimento è stato al Comune di Manfredonia.

ANALISI DEGLI EFFETTI AMBIENTALI E MISURE DI MITIGAZIONE . ”Nell’ambito del PCC sono stati effettuati approfondimenti conoscitivi che hanno riguardato l’intera fascia costiera andando anche oltre il limite della dividente demaniale. Tali approfondimenti hanno riguardato anche l’aggiornamento della Carta degli habitat allegata al vigente Piano di gestione del SIC “Zone umide della Capitanata”. Il RA, a valle delle analisi e verifiche di scenario condotte, propone una serie di interventi finalizzati a garantire la sostenibilità dei carichi turistici lungo la costa (RA, p. 244 e segg):
– la tutela di tutte le aree caratterizzate dalla presenza di habitat (artt. 37, 86, 90, 96, 97 e 98 delle N.T.A.) e l’individuazione di una fascia buffer di 10 metri a protezione di tutti gli habitat rilevati, anche qualora esterni al perimetro delle aree concedibili;
– la definizione di un carico teorico massimo sostenibile da assumere quale obiettivo di sostenibilità e quale riferimento per il dimensionamento delle strutture e dei servizi di pertinenza;
– la definizione di una nuova tipologia di attrezzatura turistica balneare, la Spiaggia Libera con Servizi di tipo speciale, in sostituzione di alcune aree destinate originariamente a Spiaggia Libera con Servizi. Le aree sono individuate all’interno dell’Ambito S4 – Spiaggia dei Sciali e dell’Ambito S3 – Spiagge della Pineta e sono tutte caratterizzate da una significativa presenza di aree di interesse naturalistico e da una limitata capacità di carico (art. 42 delle N.T.A.);
– l’individuazione di alcune aree ad attuazione differita. Si propone che alcune nuove Spiagge Libere con Servizi individuate dal Piano e localizzate tutte nell’Ambito S4 Spiagge dei Sciali, possano essere realizzate solo successivamente all’esaurimento, all’interno dello stesso Ambito, della disponibilità di aree già trasformate della stessa tipologia (Art. 50 comma 5 delle N.T.A.);
– il contenimento del carico turistico massimo per le aree concedibili più grandi; implementazione dei criteri di sostenibilità per la realizzazione delle strutture di supporto alla fruizione turistica della costa. Al fine di implementare la sostenibilità dei carichi turistici stessi, il PCC fissa un limite massimo di 1.000 utenti teorici anche per quelle aree concedibili che, per le notevoli dimensioni, potrebbero ospitarne in numero maggiore. Tale suggerimento, rispetto al primo scenario di localizzazione delle aree concedibili proposto dal Piano, interesserebbe tre aree comprese nell’Ambito S2 Spiagge di Siponto e un’unica area ricadente nell’Ambito S3 Spiagge della Pineta;
– implementazione dei criteri di sostenibilità per la realizzazione delle strutture di supporto alla fruizione turistica della costa prevedendo prescrizioni relative alla permeabilità delle aree pavimentate, indicazioni relative alle tipologie e alle modalità di realizzazione dei sistemi di protezione per la tutela dell’area buffer degli habitat, indicazioni relative alle tipologie e alle modalità di realizzazione di camminamenti e passerelle da localizzare nelle aree comprese nel Sito di Importanza Comunitaria o in presenza di aree di interesse naturalistico, prescrizioni per il recupero periodico della sabbia da docce e lavapiedi, indicazioni dettagliate per le sistemazioni a verde delle aree concedibili ricadenti nel perimetro dell’area SIC (artt. 41, 70, 71, 74, 76 e 80 delle N.T.A.)
– implementazione dei criteri di sostenibilità per la realizzazione di parcheggi e accessi al mare. Sono suggerite prescrizioni (permeabilità dei suoli) e indicazioni (tipologia di realizzazione, strutture di servizio, recupero ambientale delle aree attraversate) relative alla realizzazione dei percorsi di accesso alla costa e si propongono, altresì, i requisiti da seguire per la progettazione delle aree di parcheggio a servizio della fruizione della costa (localizzazione preferenziale, tipologia, dimensionamento, requisiti da rispettare) (artt. 64 e 68 delle N.T.A.)”.

Redazione Stato Quotidiano@riproduzioneriservata

Regione, parere motivato con Valutazione incidenza Piano comunale coste Comune Manfredonia ultima modifica: 2015-10-17T11:00:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This