Edizione n° 5257

BALLON D'ESSAI

IRONIA // Fiorello sui Ferragnez: “Da Fazio scopriremo la verità, sempre che il Codacons non lo impedisca”
23 Febbraio 2024 - ore  10:05

CALEMBOUR

GOSSIP // Ferragnez, è davvero crisi? L’ombra del bluff dietro la separazione
23 Febbraio 2024 - ore  17:24
/ Edizione n° 5257

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

“Concussione”, arrestati Angelo e Napoleone Cera. Indagato Emiliano (F-V)

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
17 Ottobre 2019
Stato prima //

Si intreccia con l’inchiesta che vede indagato il governatore pugliese Michele Emiliano, quella che stamane ha portato agli arresti domiciliari l’ex parlamentare dell’Udc di San Marco in Lamis (Fg), Angelo Cera, e il figlio Napoleone, consigliere regionale dei Popolari.

Sono accusati di concussione in relazione a presunti illeciti nell’assegnazione di appalti della ‘Sanitaservice’ di Foggia. Gli arresti sono stati disposti nell’ambito del fascicolo principale dell’inchiesta, coordinata dal pm di Foggia, Marco Gambardella, dal quale è scaturito un ulteriore filone, che vede indagati per corruzione il presidente Emiliano e l’assessore regionale al Welfare Salvatore Ruggeri.

Sia Emiliano che Ruggero sono indagati per corruzione. Secondo l’ipotesi del pm Marco Gambardella, costruita sulla scorta degli accertamenti della Guardia di Finanza, avrebbero ipotizzato di nominare come commissario dell’azienda pubblica Castriota e Corropoli di Chieuti (Fg) -i cui vertici si sono dimessi alcuni mesi fa- una persona indicata dalla politica, violando “i principi di discrezionalità tecnica a cui dovrebbe soggiacere la pubblica amministrazione, non consentendo una comparazione imparziale dei soggetti in gioco”.

FONTE AGI

fotogallery enzo maizzi

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.