Edizione n° 5344

BALLON D'ESSAI

SINDACO // Decaro celebra unione vigilesse, ‘sosteniamo amore e libertà’
23 Maggio 2024 - ore  00:12

CALEMBOUR

PROSTITUZIONE // Bari: baby prostitute, “Si guadagnavano anche mille euro a serata”
22 Maggio 2024 - ore  17:29

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

PALAZZO Presidenza CCAA Foggia. Spaccature per la poltrona. Di Carlo in pole position

Rinnovo presidenza. Schiavone ex favorito? compagini spaccate ma chi c’è dietro la compagine Di Franza-Zanasi?

AUTORE:
Claudia Ferrante
PUBBLICATO IL:
18 Marzo 2024
Economia // Foggia //

Foggia. Nuovi scenari si stanno profilando in Camera di Commercio con il rinnovo della presidenza che vede l’uscente Damiano Gelsomino passare il testimone al suo successore.

I rumors si susseguono e stando a quanto si apprende da alcune fughe di notizie pare che la CCAA di Foggia sarebbe interessata da una spaccatura, un po’ come avvenuto negli ultimi due anni, in Confcommercio, tanto da palesare una contrapposizione tra due fronti.

Il primo vedrebbe candidato Pino Di Carlo, già presidente di Cassa Edile, imprenditore, viveur, definito il “francese” sostenuto da Gelsomino e dal presidente di Confcommercio Antonio Metauro.

L’altra compagine formata dai Di Franza, quindi Confartigianato, Confindustria, con il suo presidente Eliseo Zanasi, Confesercenti e Confagricoltura per la candidatura di Filippo Schiavone.

Il discepolo di Luigi Lepri era qualche tempo fa ritenuto il candidato più papabile a succedere a Damiano Gelsomino.

DAMIANO GELSOMINO, IMMAGINE D’ARCHIVIO

Qualche dissapore interno tuttavia nelle maggiori organizzazioni sindacali del comparto agricolo, reduce peraltro dalla recente protesta, ha tuttavia fatto barcollare un’intesa sul nome dell’imprenditore lucerino.

 

© StatoQuotidiano - Riproduzione riservata

Ph: Rinnovo presidenza CCAA

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.