Scuola e Giovani

I giovani uniti contro la mafia


Di:

Cartellone mafia (St)

Manfredonia – IL prossimo 29 aprile 2011, dalle ore 10, saranno ospiti a San Giovanni Rotondo due personaggi di noto spessore nazionale: Salvatore Borsellino, fratello del giudice Paolo Borsellino, e Vincenzo Calcara, pentito di Cosa Nostra che avrebbe dovuto uccidere Paolo Borsellino. E’il secondo evento per San Giovanni Rotondo e non a caso è stato organizzato nello stesso giorno dello scorso anno. Esso tratterà, quindi, i temi legalità e giustizia; un incontro con i giovani della provincia per cercare di sensibilizzarli maggiormente a questo problema ancora sottovalutato e poco conosciuto in zona. Le linee guida della manifestazione culturale sono sostanzialmente tre: si discuterà delle stragi del ’92, dove gli ospiti parleranno delle esperienze dirette e indirette; si tratterà del potere sempre crescente che le attività criminali esercitano in Italia; si parlerà delle possibili soluzioni a questi problemi e il ruolo giovanile.

L’evento culturale si svolgerà con la collaborazione delle scuole medie-superiori ma comunque l’invito è esteso a tutta la popolazione locale. Il luogo sarà o Corso Umberto I o Palazzetto dello sport della scuola ITIS.

Collaboratrice per Manfredonia Sonia Pinto, delegato provinciale Ivantonio Leggieri.


Redazione Stato

I giovani uniti contro la mafia ultima modifica: 2011-04-18T21:41:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Marco Bonnì

    interessante manifestazione,un modo per scuotere le sempre più ormai imbavagliate coscienze dei cittadini e dei giovani che sono i pilastri du un futuro più solido.
    Anche qui la settimana scorsa si è svolto un convegno su legalità e partecipazione che ha visto la patecipazione di alcune scuole della provincia di foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This