CronacaManfredonia
Fonte laleggepertutti

Bisogno fisiologico in luogo pubblico: cosa si rischia?


Di:

«Non ne posso proprio più… io la faccio qui». La canzone di un bambino diventa spesso realtà di tutti i giorni. Quante volte, nel corso di una passeggiata o durante un lungo viaggio, sopraffatti da un bisogno fisiologico, ci siamo appartati per fare la pipì? Il fatto di essere in un luogo pubblico non ci ha impedito – adottate le dovute accortezze per non farci vedere – di liberare la vescica. Eppure c’è chi lo fa con tanta naturalezza da farsi scoprire. E in quel caso, al di là del senso di disgusto o di indifferenza che può provare il passante che assiste alla scena, il comportamento non può certo essere considerato lecito. Un po’ perché, spesso, si insozzano luoghi che dovrebbero invece restare immacolati, ivi compresi i parchi o le pendici degli alberi ove si usano fare picnic. Un po’ perché, generalizzando l’uso, le nostre strade potrebbero facilmente diventare luoghi di nudismo. Il punto però è capire dov’è il confine tra il lecito e l’illecito, tra il caso eccezionale e quello normale: quando cioè l’impellente bisogno fisiologico, che non possa essere altrimenti trattenuto, può giustificare il fatto di urinare in luogo pubblico. E, in tal caso, bisognerà comprendere se la condotta possa essere qualificata come un reato o un semplice illecito amministrativo.

fonte https://www.laleggepertutti.it/281945_bisogno-fisiologico-in-luogo-pubblico-cosa-si-rischia

Bisogno fisiologico in luogo pubblico: cosa si rischia? ultima modifica: 2019-04-18T13:05:49+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Rione Croce cloaca e vespasiano di Manfredonia

    Pisciano e cagano tutti.: adulti, anziani con problemi prostatici, sbandati di ogni risma, ubriachi e drogati, bambini, ragazzi..tutti dediti al piscio libero.


  • La pena del pene

    Dipende dalle dimensioni del pene. La pena deve essere commisurata alle dimensioni del pene.


  • Katia

    Oltre alle impellenze organiche c’è anche chi lo fa per esibizionismo con il pretesto della pipì.
    Una volta mentre ero con una mia mica a passeggiare sull’arenile un tipo sconosciuto con un impermeabile venne verso di noi e con la scusa di raccogliere una conchiglia sulla battigia si piego’ e nel piegarsi l’impermeabile sbottonato mostrò un coso davvero enorme che penzolava e toccava la sabbia forse misurava una quarantina di centimetri noi ci siamo spaventate pero’ poi da quel momento pensiamo come sarebbe emozionante rivivere la scena anche perchè il tipo non doveva essere violento ma solo esibizionista.


  • Michele

    Cerchiamo di fare commenti costruttivi.
    Diciamola tutta, a Manfredonia ci sono bagni pubblici decenti?
    Solo due latrine fatiscenti, soprattutto quello sulla piazzetta e poi parliamo di turismo.


  • Studentello

    I bagni pubblici della piazzetta funzionano e sono tenuti ben puliti dagli operatori, piuttosto c’è una questione di orari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This