Edizione n° 5345

BALLON D'ESSAI

SINDACO // Decaro celebra unione vigilesse, ‘sosteniamo amore e libertà’
23 Maggio 2024 - ore  00:12

CALEMBOUR

PROSTITUZIONE // Bari: baby prostitute, “Si guadagnavano anche mille euro a serata”
22 Maggio 2024 - ore  17:29

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

BONGELLINO Monica morta dopo spirometria a 32 anni, 11 medici indagati a Taranto

Sono 11 i medici indagati per la morte della 32enne Monica Bongellino deceduta il 28 marzo all'ospedale Santissima Annunziata

LEGGI ANCHE //  Pizzaiola 32nne pugliese muore stroncata da un infarto: inutile corsa in ospedale
AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
18 Aprile 2024
Attualità // Prima pagina //

Sono 11 i medici indagati per la morte della 32enne Monica Bongellino deceduta il 28 marzo all’ospedale Santissima Annunziata alcuni giorni dopo aver effettuato una spirometria in una struttura sanitaria della provincia di Taranto. Lo riporta l’Ansa.

Domani sarà affidato l’incarico per l’autopsia al medico legale Alberto Tortorella, su delega del pm Marzia Castiglia. Dopo la spirometria la 32enne aveva accusato i primi malori con conati di vomito e la situazione era peggiorata al punto da rendere necessario il trasferimento della donna all’ospedale di Taranto dove era stata ricoverata in rianimazione.

Per la paziente, però, non c’è stato nulla da fare.
La procura di Taranto ha aperto un’inchiesta in seguito alla denuncia presentata dai familiari della donna, assistiti dall’avvocato Raffaele Errico. I medici indagati sono quelli impegnati nelle fasi che hanno preceduto il decesso. Monica Bongallino faceva parte dell’associazione Genusia mani in pasta ed era molto conosciuta nella cittadina ionica.

Lo riporta l’Ansa.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.