Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Petrella: “Il nuovo manifesto dell’Acqua e degli altri Beni comuni”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
18 Maggio 2013
Cronaca // Eventi //

Petrella (statoquotidiano)
Bari – IL prossimo martedì 21 maggio a Bari – sede del più grande acquedotto d’Europa – il prof. Riccardo Petrella presenterà “Il Nuovo Manifesto dell’Acqua e degli altri Beni Comuni”. L’appuntamento è alle ore 17.00 presso l’Aula Magna della facoltà di Economia in via Camillo Rosalba, 53.

La conferenza – organizzata da Indirizzo da Indirizzo di Geografia Economica della Scuola di Dottorato di Ricerca in Storia, Scienza, Popolazione e Territorio; Associazione Italiana Insegnanti di Geografia – Puglia; Comitato Pugliese “Acqua Bene Comune”; Contratto Mondiale sull’Acqua; Missionari Comboniani; Rete dei Comitati per i Beni Comuni – si svolgerà secondo il seguente programma:

Saluti:
– Prof. Giulio Fenicia, Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici
– Prof. Vittorio Dell’Atti, Direttore del Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici

Introduzione:
– Prof.ssa Maria Fiori, Coordinatore Indirizzo di Geografia Economica della Scuola di Dottorato di Ricerca in Storia, Scienza, Popolazione e Territorio
Relatori:
– Prof. Riccardo Petrella, Università di Lovanio (Belgio) e Presidente dello IERPE, Institut Européen de Recherche sur la Politique de l’Eau (Bruxelles)
– Padre Ottavio Raimondo, Missionario Comboniano e fondatore della Editrice Missionaria Italiana
– Federico Cuscito, Comitato pugliese “Acqua Bene Comune”


Redazione Stato

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.