CronacaStato prima
Il 2018 si apre 'segnato' dalla multa per la presunta infrazione della norma 'Golden Power'

Tim avvia procedura Cassa integrazione per 3-4 mila persone

"Questa mattina l'azienda ha informato i segretari generali che partirà unilateralmente la richiesta di procedura di cassa integrazione"


Di:

(ansa) Tim ha comunicato ai sindacati l’imminente avvio della cassa integrazione. Dovrebbe riguardare, secondo quanto si apprende, 3-4 mila persone. “Questa mattina l’azienda ha informato i segretari generali che partirà unilateralmente la richiesta di procedura di cassa integrazione“, riferisce all’ANSA Salvo Ugliarolo, segretario generale Uilcom Uil.

Il 2018, è emerso intanto dalla comunicazione sulla trimestrale diffusa ieri sera da Tim, si apre ‘segnato’ dalla multa per la presunta infrazione della norma ‘Golden Power’ ma anche con segnali forti di una nuova governance: tagliando i compensi dei consiglieri, creando un comitato dedicato, pone più attenzione alle operazioni con parti correlate, e con la fine della ‘direzione e coordinamento’ da parte di Vivendi. I conti sono invece in linea con le attese degli analisti: ricavi per 4,7 miliardi (-1,6% e +2,7% su base organica), ebitda a 1,9 miliardi (-4,9% ma -1,8% su base organica) che “sconta l’effetto degli oneri operativi non ricorrenti pari a 95 milioni di euro, principalmente connessi all’accantonamento a copertura della sanzione da 74,3 milioni” peraltro “già contestata da Tim e per la quale a breve presenterà ricorso” sottolinea l’azienda. (ansa)

Tim avvia procedura Cassa integrazione per 3-4 mila persone ultima modifica: 2018-05-18T07:03:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Un dipendente

    Giusto per essere corretti: CIGS per un anno per quasi 27 mila lavoratori con 26 giorni medi di sospensione lavorativa. Alla fine dell’anno di CIGS 4500 esuberi, alcuni dei quali in uscita non traumatica (pensionamento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This