Manfredonia

“Fidati pusher” di famiglia manfredoniana, 2 arresti del Commissariato (FT-2)


Di:

La droga sequestrata (statoquotidiano)

Manfredonia – OPERAZIONE antidroga – sabato pomeriggio – della Squadra di P.G. del Commissariato di Manfredonia, del dirigente dr. Luciano Di Prisco. 2 gli indagati in stato d’arresto: Sdango Antonio Pio e Iaccarino Giacomo, entrambi di anni 28, già pluri pregiudicati per reati inerenti gli stupefacenti.

L’OPERAZIONE DI PG. Nei giorni precedenti il loro arresto i due sipontini erano diventati i “fidati pusher” di una nota famiglia di Manfredonia dedita allo spaccio e usati anche dall’organizzazione come corrieri della droga dalle vicine località Cerignola e San Severo. Da qui i servizi della squadra di Pg del Commissariato per la cattura dei soggetti attraverso appostamenti e pedinamenti. Da qui gli agenti constatavano che il mezzo usato per le azioni delinquenziali dei 2 giovani era un’autovettura Fiat Punto di colore verde. Il giorno del loro arresto il personale operante ha notato l’autovettura oggetto d’indagine con alla guida Antonio Pio Sdango, tra l’altro senza essere possessore di patente; seduto nel lato passeggero Giacomo Iaccarino.

Pedinati con autovettura civetta, i due soggetti sono giunti a San Severo. In seguito il ritorno verso Manfredonia a folle velocità, compiendo brusche manovre di sorpasso. Giunti nelle strade del centro sipontino, i due pusher sono stati bloccati dagli agenti che da ore li stavano pedinando. Durante la perquisizione i 2 giovani hanno assunto un comportamento frenetico ed agitato, quindi Iaccarino, seduto come detto sul lato passeggero, con un gesto fulmineo ha lanciato dall’abitacolo un involucro, vano tentativo di disfarsi dello stupefacente, ma negli attimi successivi i soggetti sono stati arrestati.

All’interno dell’involucro di cellophane termo sigillato eroina allo stato solido, pesata in seguito per 15,10 gg. “La droga analizzata dal laboratorio L.A.S.S. dei Carabinieri di Foggia, ne costatava un elevato stato di purezza, dalla quale se ne potevano ricavare più di 50 dosi droganti”. L’autovettura e la droga sono stati immediatamente sequestrati.

Si ricorda che il 10 giugno 2013 i due giovani erano stati già bloccati dagli agenti del Commissariato. Nell’occasione uno dei due soggetti per eludere il controllo aveva ingerito un ingente quantitativo di stupefacente. Gli operanti senza aspettare l’arrivo di personale medico avevano accompagnavato il giovane nel pronto soccorso di Manfredonia, dove lo stesso è entrato in overdose e successivamente in arresto cardiaco. Immediatamente rianimato e stabilizzato, il giovane è stato poi trasportato nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Riuniti” di Foggia.

Il soggetto denunciato a piede libero per i fatti narrati quindi non sottoposto ad alcun piantonamento, durante la notte seguente ripresosi fisicamente è fuggito dall’ospedale con il camice verde delle persone degenti.

IERI LA DIRETTISSIMA.
Ieri 17 giugno, Sdango Antonio Pio e Iaccarino Giacomo sono stati giudicati con il rito direttissimo presso il Tribunale di Foggia, con convalida dell’arresto e custodia nel carcere di Foggia.

FOTOGALLERY


Redazione Stato@riproduzioneriservata

“Fidati pusher” di famiglia manfredoniana, 2 arresti del Commissariato (FT-2) ultima modifica: 2013-06-18T11:00:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • max


  • vaaaaabene ooooooooook

    weeee,,, riusciranno i nostri eroi a tenerli in carcere x un po di tempo??????? lo sapremo la prossima puntata …. buon pomeriggio gente


  • abc








    c’è bisogno di aspettare la prox puntata…. questi due max una settimana saranno già fuori……..
    scommettiamo…….


  • fifino

    già Pluripregiudicati per il reato di spaccio..per cui hanno sempre avuto la licenza da parte della magistratura di svolgere tranquillamente il loro lavoro!negli altri paesi i pluripregiudicati stanno al fresco…eh vabbe siamo in Italia


  • wicked

    la colpa sia anche dell istituziuoni che nn hanno piani di riabilizzazione !qnd nn meravigliamoci se gli troveremo di nuovo su questa pagina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This