Foggia

Incidente stradale a Foggia, sulla Statale 16, feriti


Di:

Controlli Polstrada dopo incidente ad eritreo

Controlli Polstrada (archivio, Kompass)

Foggia – Violento incidente stradale al chilometro 682. E’ accaduto, questa mattina lungo la Strada Statale 16, che collega Foggia con Borgo incoronata.

Un’utilitaria avrebbe perso aderenza impattando con il ciglio della strada.

Sul posto è intervenuto personale dei Vigili del fuoco, del 118, e agenti della Polizia stradale. Feriti gli occupanti del mezzo, le loro condizioni non desterebbero preoccupazione.

Redazione Stato

Incidente stradale a Foggia, sulla Statale 16, feriti ultima modifica: 2013-06-18T11:31:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • avv. Gegè Gargiulo

    Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

    L’ Anas deve risarcire il danno all’automobilista se l’ incidente è causato dalla strada scivolosa!

    Il sinistro stradale è causato dal manto autostradale scivoloso e viscido? L’Anas è tenuta a risarcire i danni all’automobilista. A stabilirlo è una recente sentenza della Cassazione che ha ricordato come la società ANAS è responsabile di tutti i danni prodottisi sulla rete stradale, sia che essi dipendano dall’intrinseca natura della strada (per esempio una strada sconnessa); sia che dipendano invece da agenti dannosi esterni (per esempio la presenza di macchie d’olio).

    L’unica ipotesi in cui è esclusa la responsabilità dell’ente titolare della strada è quando il danno si è prodotto per un caso fortuito. ( in tal senso Cass. sent. n. 14856 del 13.06.2013.)

    Ma cosa si intende per “caso fortuito”?
    Si potrebbe verificare il “caso fortuito – chiarisce la Suprema Corte – in due casi:
    a) in quelle situazioni provocate dagli stessi utenti: per esempio, un incidente a catena;
    b) oppure in occasione di una repentina e non prevedibile alterazione dello stato della strada che, nonostante l’attività di controllo e la diligenza impiegata dall’Anas per garantire un intervento tempestivo, non possa essere rimossa o segnalata in breve tempo. Per esempio, un grosso pneumatico staccatosi dal rimorchio di un camion non implica responsabilità della società autostrade a condizione che questa si adoperi immediatamente per la rimozione dell’ostacolo.

    Secondo la Cassazione, dunque, il manto scivoloso e viscido della strada non costituisce “caso fortuito”. Non basta, dunque, all’Anas limitarsi a “segnalare” il pericolo; essa si deve, al contrario, adoperare per rimuoverlo. In caso contrario, la società è obbligata a risarcire il conducente per l’eventuale sinistro!
    Foggia, 18 giugno 2013 Avv. Eugenio Gargiulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This