Manfredonia

Manfredonia, Eolico offshore, Cariello (MS5): VIA Ministero sia consapevole (F-V)


Di:

Il deputato F.Cariello (M5Stelle) a Manfredonia (statoquotidiano@)

Manfredonia – “LA nostra non è un’opposizione di fondo a tutti i progetti ma una raccolta di istanze dei cittadini e di quanti ipoteticamente contrari alla realizzazione dell’impianto affinchè il Ministero e gli organi competenti emettano – se necessario – un VIA consapevole”. Lo ha detto a Stato il deputato del Movimento 5 Stelle Francesco Cariello, presente con un folto gruppo di attivisti 5 Stelle sabato 15 giugno 2013 in Piazza del Popolo a Manfredonia per informare i cittadini sul progetto della Parco Eolico Marino Gargano Sud relativo all’installazione di un impianto eolico offshore nel Golfo di Manfredonia.

Il parco prevede l’istallazione in mare di 95 pale eoliche di circa 90 metri di altezza, con estensione per 14 km e copertura di un’area di 77,15 kmq, con un perimetro di 40,23 km. “Dopo la fine della costruzione del parco (otto mesi) l’impianto produrrà 2.495 TWh/anno,corrente per 250.000 famiglie e un fatturato minimo di 2,5 miliardi per 25 anni, un miliardo l’anno. Non sono state istituite delle royalty per il danno ambientale e quindi nulla è dovuta a titolo di aggio per i comuni coinvolti”, come detto in una nota dal comitato Mare Nostrum per il Gargano.

“Se ho chiesto l’incontro – dice Cariello – è per una metodologia di dialogo con i cittadini, si tratta di una problematica importante e il nostro metodo di lavoro deve essere sempre lo stesso: informare i cittadini, raccoglieri eventuale istanze, supportandole magari da concetti chiavi che gli enti locali non hanno valutato”. Difatti, come reso noto nella nota stampa dei Sipontini 5 Stelle: “nella relazione del 09/11/2012, elaborata dal Comitato Regionale per la VIA, dove si esprime parere sfavorevole (relativamente al progetto citato,ndr) non risultano pareri espressi dal Comune di Manfredonia. Come Lei sa – dicono i sipontini 5 Stelle rivolti al sindaco di Manfredonia – esiste però un parere positivo per la ‘Biopower green energy’, anche se condizionato, espresso, con D.G. n.88 del 23 febbraio 2010, dalla precedente Amministrazione Campo del Comune di Manfredonia. Una frettolosa delibera approvata in piena campagna elettorale per le elezioni comunali e regionali 2010”.

“Qualora si dovesse concretizzare, confidiamo in un VIA consapevole da parte del Ministero all’ambiente, un Via che passi attraverso l’ascolto dei cittadini. Il parere sfavorevole della Regione è un primo passo: ora deve parlare la gente, i comitati territoriali ma sulla base di una informazione completa e non errata”.

Si ricorda che entro il 25 giugno 2013 sarà possibile produrre osservazioni nonché opposizioni al progetto. “È sufficiente, Signor Sindaco, che entro tale data Lei inoltri, all’ufficio del Ministero per l’Ambiente che rilascia la VIA, una opposizione con richiesta di rinvio per possibili ulteriori valutazioni dal punto di vista ambientale. Sospensione che potrebbe servire a organizzare una attenta analisi circa le ricadute positive (o negative) sul nostro territorio dal punto di vista ambientale e lavorativo”, hanno detto i Sipontini 5 Stelle in una nota.

“Questo lo si può realizzare anche coinvolgendo l’intero comprensorio del Golfo del Gargano con Mattinata, Monte Sant’Angelo, Barletta, Margherita di Savoia e Cerignola che, oltretutto, hanno espresso parere sfavorevole. In caso di pareri discordanti, per evitare contrapposizioni e inutili lacerazioni tra i cittadini, esiste uno strumento previsto dallo Statuto Comunale: quello di indire un referendum tra i cittadini, in modo che le scelte vengano fatte democraticamente ed in maniera partecipativa”. “I cittadini hanno il ‘Diritto-Dovere’ di essere informati e di partecipare alle scelte che impegnano in modo irreversibile tutto o in parte il proprio territorio nonché il proprio patrimonio paesaggistico”.

“Confidiamo in un possibile intervento, in una auspicata collaborazione e vi forniamo l’indirizzo mail “pec” dell’ufficio del Ministero per l’ambiente per la VIA: dgSalvaguardia.ambientale@pec.miniambiente.it e, in alternativa una raccomandata al seguente indirizzo: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione Generale per le Valutazioni Ambientali – Divisione II Sistemi di Valutazione Ambientale, Via Cristoforo Colombo 44, 00147 Roma”.

In conclusione due riflessioni del deputato Cariello sull’assemblea dei grillini relativamente al ‘caso Gambaro’ (Adele, senatrice che aveva contestato il leader Grillo in un’intervista a Sky, dopo le recenti amministrative: “i toni dei suoi post ci danneggiano‘) e sulla presunta ipotesi di scissioni del gruppo: “per la senatrice Gambaro ci sarà una lunga osservazione e riflessioni da lunedì attraverso incontri e assemblee”. Per le scissioni: “guardi, nei nostri territori ci sono così tanti problemi da risolvere, ognuno di noi è impegnato nelle proprie attività territoriali, queste presunte scissioni proprio non ci toccano e francamente neanche ci interessano”.

VIDEO

g.defilippo@statoquotidiano.it

FOTOGALLERY

Manfredonia, Eolico offshore, Cariello (MS5): VIA Ministero sia consapevole (F-V) ultima modifica: 2013-06-18T11:58:50+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • dino1969

    .
    .
    .
    Non capisco il silenzio del Sindaco e di tutta la giunta comunale.E l’opposizione dov’è?.
    Questo ci fa capire che quando ci sono amministrative ,si pensa solo agli interessi personali.


  • marianninaucalannarje

    Paolo ci ha fatto dei bei regali!E’ molto amato in provincia,e come è amato!Non vedono l’ora di toglierselo dai gioielli di famiglia!Poi,gli dedicheremo anche una strada….se ci sarà ancora il PD!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This