Casi e SentenzeManfredonia

Riforma del condominio, vietato il distacco a tutti se uno non paga


Di:

Condominio (St)

Foggia – UNO degli effetti (principali) della riforma del condominio si attua in caso di morosità di uno o più condomini nel pagamento delle utenze (per esempio dell’acqua).

In tali ipotesi, infatti, il gestore del servizio idrico, qualora non abbia ricevuto l’intero pagamento del proprio credito – proprio a causa della morosità di singoli condomini – non potrà più staccare l’utenza all’intero palazzo, ma dovrà al contrario continuare a erogare l’acqua a tutto il condominio.

In particolare, il gestore sarà tenuto a tentare prima la riscossione nei confronti dei condomini non in regola con i pagamenti e, solo se risultato vano tale tentativo, potrà procedere nei confronti di tutti gli altri.

L’effetto di tale modifica riguarderà, in particolare, diverse città che hanno ancora contatori condominiali.

Ciò nonostante, alcuni gestori di servizi condominiali continuano a minacciare il distacco delle utenze all’intero palazzo qualora non ricevano il pagamento di tutto l’importo a loro dovuto. Si tratta, però, di un comportamento illegittimo. L’amministratore di condominio, in questi casi, dovrà corrispondere al gestore le somme percepite dai condomini in regola coi pagamenti, invitandolo ad aggredire quelli morosi (previa indicazione dei nomi). A sua volta, il gestore, non potrà distaccare la fornitura del servizio all’intero palazzo, in danno anche dei condomini in regola con le bollette.

(A cura dell’Avv. Eugenio Gargiulo)

Riforma del condominio, vietato il distacco a tutti se uno non paga ultima modifica: 2013-06-18T12:54:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This