Cronaca
L’allarme alla Polizia Ferroviaria era giunto nel tardo pomeriggio di venerdì 14 giugno

Tenta suicidio a bordo del treno Roma – Lecce, salvato da PS


Di:

A bordo del treno Frecciargento Roma-Lecce un passeggero chiama il servizio sanitario “118” riferendo di volersi suicidare: la Polizia di Stato interviene prontamente e lo soccorre, evitando una tragedia.

L’allarme alla Polizia Ferroviaria era giunto nel tardo pomeriggio di venerdì 14 giugno dal Commissariato di P.S. di Barletta. Un quarantenne italiano, a bordo del treno Frecciargento 8315 (Roma-Lecce), era stato notato dal personale di Trenitalia chiamare il “118” paventando un gesto estremo.

Appena giunto il treno nella stazione di Bari Centrale, gli agenti individuavano subito la persona e la conducevano nei propri uffici, cercando di tranquillizzarlo, in attesa dell’arrivo di un medico del “118”, già allertato. L’uomo, poi, veniva trasportato in codice rosso presso il Pronto Soccorso del locale Policlinico, dove veniva ricoverato.

Per gestire tali situazioni, allo scopo di meglio interagire e mettere a proprio agio le persone in difficoltà, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise, ha ideato il progetto “S.O.S. disagio psichico”, selezionato come buona prassi nazionale dal Ministero dell’Interno, finalizzato a tranquillizzare la persona in difficoltà, riaffidarla ai familiari o educatori, cercando di evitare reiterazioni di fughe e situazioni di pericolo.

 

Tenta suicidio a bordo del treno Roma – Lecce, salvato da PS ultima modifica: 2019-06-18T09:57:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This