ManfredoniaStato news

Commissariamento Asp Smar, ricorso Comune Manfredonia


Di:

Manfredonia – COMMISSARIAMENTO Asp Smar: ricorso del Comune di Manfredonia. Con recente delibera è stato infatti autorizzato il sindaco di Manfredonia ad impugnare il Decreto del Presidente della Giunta Regionale della Puglia n. 405 del 28.05.2014, anche autonomamente e con richiesta eventuale di sospensiva, dinanzi al T.A.R. Puglia – Bari. Affidamento del relativo incarico all’Avv. Teresa Totaro, Responsabile del Servizio “Affari Legali e Contenzioso”, e all’Avv. Andrea Luigi Ardò.

In precedenza, con ricorso al T.A.R. Puglia, del 21.06.2014, i Sigg.ri Paolo Balzamo, Giuseppe Tomaiuolo e Monica Riefolo, in proprio e quali consiglieri dell’ex Consiglio di Amministrazione dell’ASP “S.M.A.R.” avevano impugnato il Decreto del Presidente della giunta Regionale della Puglia n. 405 del 28.05.2014, recante lo scioglimento, ai sensi dell’art. 23 della L.R. 15/2004, del Consiglio di Amministrazione dell’ASP SMAR di Manfredonia e conseguente nomina a Commissario Straordinario della sig.ra Angela Egidio; e degli atti presupposti e conseguenziali.

“Il provvedimento Regionale di scioglimento – scrive il Comune nella delibera relativa all’incarico – è stato reso senza la necessaria partecipazione del Comune di Manfredonia che, ai sensi della L.R. 19/2006 e del R.R. 4/2007 è competente al rilascio delle autorizzazioni al funzionamento e dei relativi poteri di vigilanza e controllo nonché ,ai sensi dell’art. n. 19 del D. Lgs. del 04.05.2001 n. 207 e art. n. 13 dello statuto dell’Azienda Pubblica dei Servizi alla Persona “S.M.A.R.”, nomina i componenti del Consiglio di Amministrazione”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Commissariamento Asp Smar, ricorso Comune Manfredonia ultima modifica: 2014-07-18T20:32:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • agguerrito

    E tutta questa vigilanza e controllo da parte del Comune di Manfredonia, dove stava?
    Non spendete dei soldi inutilmente.


  • matteo

    Stai zitto agguerrito. Il comune non aveva nulla da vigilare. È la regione che ha fatto un colpo di mano politico, dal mio punto di vista


  • agguerrito

    Finalmente la Regione ha aperto gli occhi.
    Non aveva nulla da vigilare?
    Si svegliassero un pò quelli di Palazzo San Domenico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This