PoliticaStato prima
"M5S, come leader una bella meteorina della politica"

Berlusconi “Su scala nazionale centrodestra avanti alle altre 2 forze”

Salvini "Quando saremo al governo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell'ordine"


Di:

Roma. ”Su scala nazionale il centro-destra è davanti alle altre due forze: la sinistra dentro la quale esistono lotte intestine che diminuiscono la sua forza di convincimento sugli elettori; e il partito ribellista dei Cinque stelle che ieri ha indicato come leader un signore che io considero una bella meteorina della politica, dal bel viso in televisione, ma che porta agli italiani come bagaglio per fidarsi di lui la nullità assoluta di quello che ha fatto nel tempo. Lui come una grandissima percentuale degli altri parlamentari di questo partito sorto dal nulla non ha mai lavorato, non ha mai fatto una dichiarazione dei redditi né niente di buono per sé e per la propria famiglia.

“M5S, come leader un signore che io considero una bella meteorina della politica”

Gli italiani si stanno accorgendo che non sono capaci di trasformare i voti che raccolgono, che sono voti di protesta e di ribellione a cui dobbiamo guardare con rispetto, in programmi efficienti. E nelle città in cui sono stati chiamati al governo hanno dato prova di un’assoluta incapacità. Per governare un Paese non si può improvvisare, non si può inventare. Per governare un Paese ci vuole una grande esperienza. Io non ho mai usato la mia età come argomento per chiedere i voti. Anzi, pensavo di fare un patto col diavolo per togliermi vent’anni e lui in effetti ha cominciato a togliermene un po’. Ma adesso dico no. Perché 40 anni di esperienza in più rispetto al loro candidato sono qualcosa da far valere, così come possiamo far valere i risultati che il nostro candidato, che sarò io, ha ottenuto in tutti i campi in cui si è applicato, raggiungendo ogni traguardo che si è posto, anche ambizioso, anche quando sembrava irrealistico e suscitava ironia e risate negli altri. Nell’impresa, nello sport, nella politica”.

Così l’ex premier Silvio Berlusconi, in un convegno organizzato a Fiuggi dal presidente del Parlamento europeo Tajani.

immagine da facebook

Salvini “Quando saremo al governo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine”

“Quando saremo al governo daremo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine per poterci difendere e riportare siurezza onestà e pulizia nelle nostre città”. E’ un passaggio dell’intervento di Matteo Salvini, nel raduno di Pontida.

“Noi stiamo con le forze dell’ordine, stiamo con chi ci difende senza ‘se’ e e senza mma’. Se su centinaia di migliaia di poliziotti, carabinieri, vigili del fuoco, foferstali e agenti della polizia penitenziaria ce ne sono due che sbagliano, quei due e quei due soli visto che hanno sbagliato, dovranno pagare fino in fondo -afferma-. Ma quando andiamo al governo, daremo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine per poterci difendere e riportare siurezza onestà e pulizia nelle nostre città”. Fonte adnkronos

Berlusconi “Su scala nazionale centrodestra avanti alle altre 2 forze” ultima modifica: 2017-09-18T08:50:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Redazione

    VITALI (FI): “CON BERLUSCONI A FIUGGI L’ARIA DI VITTORIA DEL ’94. DI MAIO HA MAI LAVORATO?”

    “Noi abbiamo un ‘grande futuro alle spalle’: a Fiuggi, l’unico vero leader del centrodestra ha chiamato tutti all’appello per restituire ai cittadini la speranza che gli ultimi governi hanno fatto dissipare inesorabilmente. Ringraziamo il presidente Berlusconi per averci ricordato da dove veniamo, qual è la nostra storia e dove affondano le radici i successi della coalizione: abbiamo respirato l’aria del 1994, l’aria della vittoria e dei vincenti”. Così il coordinatore regionale di Forza Italia, l’on Luigi Vitali. “Accanto alla grandezza oggettiva e indiscutibile del nostro leader, assistiamo a proposte ridicole come Di Maio presidente del Consiglio dei Ministri: un ragazzo che non ha mai lavorato e non ha costruito nulla nella sua vita ma che vorrebbe governare un Paese in fortissime difficoltà come il nostro. Abbiamo tanti giovani laureati con anni di esperienze professionali mal retribuite, strozzati dal precariato ma con curriculum di gran lunga superiori al suo… l’Italia attraversa un momento delicato e ci vogliono persone competenti per rimettere in moto l’economia. Forse –conclude Vitali- a Di Maio non farebbe male lavorare: è un’esperienza necessaria per tutti, specie per chi vorrebbe guidare un Paese senza aver mai fatto nulla prima”.


  • Redazione

    Berlusconi è tornato
    Sì, alla convention di Fiuggi si è rivisto il Berlusconi di circa 20 anni fa, quando aveva deciso di scendere in campo dopo l’incertezza politica causata negli anni ’90 dai magistrati di “Mani pulite”, con il rischio che l’Italia finisse nelle mani dei cosiddetti comunisti di allora.
    Ora ci troviamo in una situazione simile, di grande confusione e incertezza politica, con il terzo premier non eletto dal popolo, ma previsto dalla nostra Costituzione, e con un’Italia incapace di risollevarsi da una crisi economica che negli ultimi 5 anni ha costretto giovani e famiglie a emigrare, per ritornare ad essere parte attiva di una società, con un lavoro dignitoso per se stessi e per le loro famiglie.
    Nel frattempo stiamo subendo un’invasione di immigrati che i governi Letta, Renzi e Gentiloni hanno accettato di subire, da accordi maldestri con l’Unione Europea, che hanno ridotto l’Italia a una terra di nessuno dove chi arriva, incurante della legge, commette ogni sorta di reato, tanto poi la magistratura italiana sarà clemente con loro.
    Ecco perché è importante che Berlusconi sia sceso di nuovo in campo, per il bene dell’Italia che oltre ai problemi sopra menzionati, da un anno a questa parte, ha subito anche diversi terremoti, con conseguenze gravissime per le popolazioni toccate dal sisma. Purtroppo il governo, trainato dal partito democratico, non è riuscito a trovare ancora una soluzione per i poveri senzatetto.
    È uno scandalo!
    Per fortuna siamo giunti al termine della legislatura e finalmente si dovrà votare e il popolo italiano potrà esprimersi. Sono convinto che il centrodestra riuscirà a convincere gli italiani, in particolar modo i moderasti e gli indecisi, a schierarsi a favore del partito di Berlusconi e dei suoi alleati di centrodestra.
    Il partito democratico si è dimostrato non in grado di governare l’Italia, con una guerra perenne al suo interno, provocando solo spaccature e fuoriuscite che hanno dato vita ad altri schieramenti sempre all’interno del panorama di una inefficiente sinistra.
    Infine il M5S, ora che ha scelto Di Maio come aspirante premier, non dà comunque nessuna garanzia a risollevare l’Italia. Infatti a Roma e in altre città che governano, dopo i grandi proclami in campagna elettorale, anche loro si sono dimostrati incompetenti, inesperti e pasticcioni. Di Maio più che un futuro capo di governo, mi sembra una bella statuina a cui ogni tanto la premiata ditta, Grillo-Casaleggio, dà il via libera a parlare, dopo aver imparato il copione.
    Pertanto, l’unico schieramento che potrebbe prendere l’Italia per mano e portarla piano, piano ad avere un futuro sicuro e dignitoso è il centrodestra.
    Gerardo Petta
    Coordinatore Forza Italia- Svizzera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This