Edizione n° 5265
/ Edizione n° 5265

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Puglia. Sacerdote celebra con casula leopardata, web si scatena

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
18 Settembre 2023
Cronaca // Lecce //

ANSA – Una casula leopardata indossata durante una celebrazione eucaristica ha scatenato commenti social critici, polemici e anche divertiti.

È successo a Ruvo di Puglia, nel Barese, dove nel mirino di chi spulcia Facebook è finito monsignor Nicola Girasoli, nunzio apostolico in Slovacchia che lo scorso 4 settembre ha concelebrato messa assieme al vescovo di Molfetta, monsignor Domenico Cornacchia, in occasione dei 40 anni da parroco di don Salvatore Summo.

Il Nunzio ha scelto di indossare una casula e una mitra fantasia animalier. Le foto, pubblicate sulla pagina della cattedrale e poi rimosse, sono state inondate dai commenti: dai critici “Una caduta di stile”, “desolante”, “complimenti al look” fino agli ironici “adesso il vescovo corre più veloce” (in riferimento alla velocità di corsa del leopardo) o “della serie Crudelia Demon levati”.

A chiarire il significato della casula, è stato un post pubblicato sulla pagina Fb della cattedrale.

“Date le interpretazioni particolari e sui generis, si precisa che la casula indossata per la celebrazione fa parte della liturgia ufficiale dei popoli poveri africani di cui il celebrante (mons.Girasoli, ndr) si è sempre interessato nel suo mandato pastorale ed è stata indossata per ringraziare il Signore in merito alla costruzione di una casa per i più bisognosi di quei territori”.

“Ci rendiamo conto che i commenti irrispettosi sono dovuti alla non conoscenza – conclude – vi preghiamo di rettificare le interpretazioni non consone”. E c’è chi ha replicato scomodando Picasso: “Non giudicare sbagliato ciò che non conosci cogli l’occasione per comprendere”, scrive un utente citando l’artista . ANSA

1 commento su "Puglia. Sacerdote celebra con casula leopardata, web si scatena"

  1. Magari fosse solo la casula orrenda il problema… Ci sono evidenti abusi liturgici che un vescovo, soprattutto, non deve assolutamente compiere. Chiudiamo un occhio per la talare, ormai sepolta insieme alla vera fede. Ma… la tunica?? L’amitto?? Temo manchi anche la stola. Sono segni esteriori, omissioni, che riflettono a pieno le grandi omissioni della Chiesa di oggi.

Lascia un commento

“Comincia a vivere subito e considera ogni giorno come una vita a sé”. (Lucio Anneo Seneca)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.