Manfredonia
“Chi ha compiuto questa azione non ci intimorisce e, anzi, ci sprona ad adempiere con più forza ai nostri doveri”, commenta il sindaco Riccardi

Manfredonia. Incendiata auto ad agente di Polizia Locale


Di:

Manfredonia, 18 dicembre 2018. Persone non identificate hanno dato alle fiamme, verso le ore 17 di domenica 16 dicembre scorso, un’auto di proprietà di un agente della Polizia Locale di Manfredonia di cui, per privacy, si omettono le generalità. La vettura era parcheggiata sotto l’abitazione dell’agente. Difficile credere che sia stato un corto circuito a causare l’incendio del mezzo e non c’è voluto molto per capire che, in realtà, l’auto è stata data alle fiamme volutamente. L’incendio, infatti, sarebbe partito dalla parte anteriore dell’automobile, dove pare sia stato posizionato un ordigno esplosivo.

“Esprimo la massima solidarietà e vicinanza all’agente per il gesto vile subito e sono sconcertato da quanto accaduto, qualunque possa essere la causa, viste le modalità e anche la giornata e l’orario scelti”, commenta il sindaco Angelo Riccardi.

Non è ancora chiaro, al momento, se l’incendio, indubbiamente doloso, sia legato o meno all’attività del Comando di Polizia Locale.

“Mi faccio interprete della preoccupazione dei cittadini sipontini ed auspico che le forze dell’ordine facciano piena luce sull’accaduto, assicurando alla giustizia, al più presto, l’autore di tale azione criminosa”, conclude il sindaco di Manfredonia.

A cura di Matteo Fidanza,
Fonte Comune di Manfredonia

Manfredonia. Incendiata auto ad agente di Polizia Locale ultima modifica: 2018-12-18T17:42:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
21

Commenti


  • Alchimista

    Solidarietà e vicinanza al personale delle Forze Di Polizia. Non abbiate timore, la città pur se critica è per la legalità è con voi.


  • Laura

    Solidarietà anche da parte mia alle Forze Di Polizia.

    Spero i criminali vengano subito presi e puniti come meritano.


  • Alfredo

    Purtroppo in Italia i legislatori fanno fatica a capire che l’unica terapia efficace contro tali VERMI PARAS. ..e’ la detenzione in galera, con un pasto al giorno di un pezzo di pane e acqua.
    Altro che reinserimento sociale o arresti domiciliari, queste capre vanno trattate con lo stesso comportamento da basta. ..


  • cittadino

    Un fatto grave, che mette in evidenza il grado di degrado in cui è caduta questa città. Solidarietà al vigile per il vile atto, si auspica che il/i malfattore/i vengano acciuffare e fatto pagare il fio perpetrato a danno di un lavoratore nonché tutore della legge.


  • Luigi

    Tutta la mia solidarietà.
    Solo dei vigliacchi possono aver fatto una cosa simile.
    Ancora una volta mi fanno vergognare di dire “sono manfredoniano”.


  • Solidarietà all'Agente di Polizia

    La criminalità è il principale problema dell’Italia e del Sud in particolare.


  • Matteo

    Sono in tanti che in questa città dovrebbero farsi un esame di coscienza. Ogni giorno gli operatori della Polizia Locale vengono aggrediti, umiliati e disprezzati in ogni modo. Questa città è la culla della ipocrisia e del degrado più totale!
    Da un lato si chiedono interventi di contrasto contro abusivi, abbandono di rifiuti, controlli contro le infrazioni al codice della strada, dall’altro però, quando qualcuno viene pizzicato subito si scaglia addosso contro i vigili e con lui l’intera città, anche pubblicamente, con commenti lesivi e diffamatori. Quante volte sui social network i vigili vengono accusati di essere dei mangiapane a tradimento, dei fannulloni o addirittura dei mariuoli?
    Meditate gente!


  • Manfredonia peggio di Napoli del 1943 e d'intorni

    Come mai a Manfredonia, ci sono decine di venditori clandestini di derrate alimentari nellle arterie principali della cittadina? Non esiste forse un corpo dei Vigili Urbani, della G.d.F. dei Carabinieri e delle C.P.? Come mai centinaia di venditori di prodotti alimentari nei mercatini non espongono etichettatura previste per legge ( prezzo, provenienza, tipologia del venduto)? Come mai nessuno rilascia scontrini fiscali nei mercatini? In questi giorni specialmente il prezzo dei prodotti ittici raggiunge prezzi da capogiro…nessun controllo!!!


  • Jerry

    Nella zona della Perotto c’è una baby gang molto pericolosa. Addirittura salgono sul tetto del teatro Dalla e lanciano di tutto sulle persone, la galleria vicina viene costantemente vandalizzata, graffi sulle auto, spazzatura divelta dai mastelli ecc. Non parlerei di vendette nei confronti del vigile ma poserei attenzione su questi ragazzi avviati sicuramente ad alimentare la malavita cittadina!


  • Michele

    Anche nella,zona croce c’è una banda di piccoli malviventi appiccano incendi, scatenano tutto..fanno casino sino a notte fonda..nessuno li ferma o li ammonisce o sensibilizza i genitori. Ci vogliono controlli e telecamere!


  • Michelemas

    …… quindi farei scelta infelice se mi trasferisco a Manfredonia………dopo tanti anni a Rimini……. gradirei opinioni sensate .Thanks


  • residente

    Rimani a Rimini Michelemas qui è un casino totale, solo parvenza e ostentazione poi tanto marcio ecc.ecc. Bei vestiti, macchinoni, bar e ristoranti di lusso, case di lusso bar e centri di bellezza strapiene…


  • MARY

    TASSE CARISSIME, SERVIZI PESSIMI INCIVILTA’ MASSIMA, DISORGANIZZAZIONE
    IO RIMASI TRAUMATIZZATO QUANDO RITORNAI A MANFREDONIA DOPO TANTI ANNI, ANCHE PER FARE UN UMILE LAVORO SOTTOPAGATO CI VUOLE LA CONOSCENZA DI POLITICI E O UOMINI DI POTERE ALTRIMENTI NON TROVI NULLA NEANCHE UN LAVORO DA ZERBINO DI BOTTEGA.

  • Mary tornatene da dove sei venuta, stem a scars


  • Residente

    Confermo quanto detto da Michele! Nella zona Croce o meglio sotto le scale della chiesa OGNI SERA c’è un assembramento di ragazzi e ragazzini che ne combinano di ogni colore ad iniziare dagli schiamazzi per finire allo spaccio (sicuramente). Se passate dal mercatino della Croce vedrete una pedana bruciata che sta lì da qualche giorno, la stessa è il residuo di un falò fatto qualche settimana fa su uno dei pianerottoli della scalinata.


  • Valerio

    Quando ero ragazzo mi sono preso delle secchiate d’acqua a dicembre per aver solo fatto qualche risata a volume alto di notte. E mi ha fatto molto bene…
    Ma non usa più?


  • Scuola di delinquenza presso l'istituto Croce e paraggi

    La situazione nella zona della Scuola Croce è sicuramente drammatica, nessuno interviene per porre rimedio. Perchè nessuno interviene? A chi giova che in quel luogo sia formata la nuova leva della delinquenza? Nei paraggi gente anziana, portatori di handicap, deambulanti sono costretti a rintanarsi in casa la sera. Una nutrita banda di piccoli delinquenti scalmanati e dediti alla piromania quasi con cadenza quotidiana commettono atti di vandalismo e recano grave disturbo alla quiete pubblica. Giocano con palloni pesanti sino a notte inoltrata, forse sono ubriachi o drogati e chi lo sa. Si impadroniscono dei paletti metallici di impedimento al traffico e li usano come arieti per rompere gli arredi urbani e fare altri danni. I vigili urbani quando sono chiamati intervengono ma dicono che non possono fare niente perchè “minorenni”. In quella zona prima o poi ci scapperà il morto. Guai se una signora osa rimproverarli, viene vessata, offesa. Ragazzini di pochi anni lasciati per strada dai genitori che magari si preoccupano più di portare a spasso i loro grandi mastini e insudiciare la zone più che preoccuparsi dei loro figli che diventano delinquenti piano piano frequentando la scuola di delinquenza del rione Croce. Pedane incendiate, fibra ottica incendiata, danni agli arredi urbani, alle auto. A chi fa comodo che questa scuola di delinquenza prosperi? A chi giova il fatto che non si fanno mai retate di minorenni pericolosi per la comunità? A chi giova non posizionare telecamere di sorveglianza? Perchè tutti sanno, le telefonate ai vigili sono registrate, i loro rapporti credo siano ufficiali, come mai i loro superiori, il Comune e gli altri organi dello Stato non prendono seri e concreti provvedimenti? Aspettano che qualche cittadino/a si faccia giustizia da se?


  • C'era una volta Manfredonia

    Valerio hai perfettamente ragione, ora se fai una cosa del genere rischi la vita sul serio, corri il rischio di dover chiedere la scorta della polizia. Perchè? Perchè ti trovi da solo a combattere, le istituzioni temono bambini e specialmente quelli che hanno genitori delinquenti, almeno questa è la mia impressione.


  • AK

    Ho letto tutti i commenti e molti li condivido, sono sensati e denunciano la realtà dei fatti. Il consiglio che mi sento di dare a coloro che, abitando fuori città, volessero ritornare qui a Manfredonia, è di venirci ma di prepararsi a trovare un posto differente da 20 anni fa, per le ragioni elencate già dagli altri utenti. Venite, ma spero abbiate l’ottimismo e la volontà di voler migliore le cose, altirmenti lasciate stare.
    Riguardo ai piccoli maleducati e vandali (e alcuni anche delinquenti) che frequentano la zona Croce, credo che sia arrivato il momento di interpellare il consiglio comunale e chiedere spiegazioni per i mancati interventi in favore della comunità intera. Un consiglio: chiamate la PS o i CC, loro in casi gravi, come questi descritti, possono interveneire anche se minorenni (potrebbero farlo anche i VVUU in realtà), rilevare le generalità e consegnarli ai tutori con ammonimento. Se non lo fanno denunciate alla Procura il mancato intervento. Bisogna utilizzare i mezzi a disposizione senza scadere al loro livello e nella trappola della meschinità e mediocrità.
    Ultima cosa: la vicinanza all’agente la cui auto è stata danneggiata. Ho visto molti che hanno espresso solidarietà. Bene. Ora però quando potete cercate di accompagnare alle parole anche i fatti: quando i viglili cercano di fare il proprio lavoro, o semplicemente quando vedete qualche losca ingiustizia perpretata da alcuni vandali, incivili o semplicemente ignoranti cittadini (chiamiamoli così) cercate di essere di supporto alle autorità e se potete intervenite in prima persona.
    Comunque sappiate che in paese esistono associazioni che cercano di portare avanti progetti e principi che servono anche e soprattutto a prevenire questi atti e queste becere situazioni. Aiutate queste associazioni, iscrivetevi e collaborate o semplicemente sovvenzionatale visto che dal comune non hanno nessun aiuto…anzi…
    Saluti


  • Michelemas

    Da quanto prefato avete rappresentato una realtà a mo’ di paesi sud americani …….anarchia …….. società allo sbando ……prevaricazionevdella prepotenza ………..non è un buon viatico per chi ha intenzione di rientrare dov’è nato……..


  • INORRIDITO

    Peggio dei paesi sudamericani (che hanno autorità più attente) e i cui cittadini sono meno incivili di qui. Il bello e che si commettono reati amministrativi, sanitari e giuridici nelle VIE PRINCIPALI DELLA CITTA! QUELLO AVVIENE SFACCIATAMENTE, VERGOGNOSAMENTE! SI VENDONO TONNELLATE DI PESCE SUL MANTO STRADALE TONNELLATE DI PRODOTTI DI DUBBIA PROVENIENZA E AL COSPETTO DI MIGLIAIA DI CITTADINI E AUTORITA’ CHE TRANSITANO IN AUTO E A PIEDI. MENTRE IL MERCATO ITTICO E’ CHIUSO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This