Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

SCONTRO Chi era la 18enne Sofia Bagattini morta in un incidente, la gemella: “Vivrò anche per te”

Aveva 18 anni e da poco lavorava come estetista

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
18 Dicembre 2023
Cronaca // L'inchiesta //

BERGAMO – Si era da poco diplomata e aveva iniziato a lavorare come estetista Sofia Bagattini.

Aveva 18 anni: è lei la vittima del violento incidente nella notte tra sabato 16 e domenica 17 dicembre a Nembro, nella Bergamasca. Stando alla ricostruzione dei fatti aveva appena trascorso una serata in compagnia dei suoi amici quando il gruppo ha deciso di chiudere la serata al McDonald’s di Nembro.

Proprio mentre stavano raggiungendo il locale, attorno alle 2.30, l’auto su cui viaggiava ha sbandato ed è andata a schiantarsi contro un muretto in via Gavarno, strada che collega la Tribulina di Scanzorosciate al Comune della Valle Seriana.

A bordo dell’auto c’erano cinque giovani, tutti tra i 17 e i 19 anni. Sofia è l’unica a non sopravvivere all’impatto: i medici una volta arrivati sul posto hanno provato di tutto per salvare la vita alla giovane.

Purtroppo nulla è servito a salvarle la vita. I sanitari non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso. Ora i carabinieri stanno cercando di ricostruire la causa dell’incidente.

L’auto potrebbe aver sbandato a causa del ghiaccio presente sull’asfalto. Ancora da chiarire però la velocità con cui viaggiava la macchina.

Intanto la procura ha deciso di effettuare l’autopsia sul corpo della giovane.

Ora in tanti piangono Sofia. La giovane era conosciuta a Scanzorosciate, paese in cui lavora, e ad Albano Sant’Alessandro dove viveva con la sua famiglia. Lascia i genitori, il fratello e la sorella gemella.

Quest’ultima sui social ha scritto: “Vivrò anche per te”. A ricordare la giovane è anche il sindaco di Albano Gianmario Zanga: “Mi sento come se mi avessero derubato di un bene preziosissimo per la nostra comunità”.

Fonti verificate: FANPAGE //

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.