Cultura

Wanted ‘francobollo’: Tex Willer


Di:

Tex Willer, francobollo

Tex Willer, francobollo

Lucera – NE avevamo parlato già con Pasquale Del Vecchio, illustratore-disegnatore originario di Manfredonia, e con altri riferimenti: ma chi è veramente Tex ? Quali le effigie in onore dello storico personaggio di Aurelio Galeppini, amico dei miti Kit Carson e Tiger Jack ? Il 31 ottobre del 1996, con la ripresa della tematica “fumetti – invito alla filatelia”, l’amministrazione postale emise una serie di due valori da lire 750 raffigurante Tex Willer e un valore da lire 850 con Corto Maltese (disegnato da un altro grande maestro dei fumetti Hugo Pratt). Con orgoglio posso affermare che il sottoscritto, da sempre è un fan del leggendario ranger, soprannominato dal popolo navajo “Aquila della notte”. Tex Willer nasce nel settembre del 1948, a un idea, come detto, di Luigi Bonelli e dalla matita del fantastico Aurelio Galeppini (in arte Galep), che ha firmato tutte le copertine degli albi giganti fino alla sua morte. Simbolo della giustizia nei territori selvaggi della frontiera americana western con i suoi compagni storici: Kit Carson, il figlio Kit e il navajo Tiger Jack. Raramente si è assistito ad un personaggio dei fumetti così longevo (da 62 anni sul mercato): intere generazioni di ragazzi hanno letto infatti e continuano a leggere le imprese di questo eroe,apprezzandone le sue doti umane e i valori di giustizia e lealtà. Le risse con le famose “scazzottate”restano e sono l’icona della fumettistica italiana western. Il francobollo si presenta policromo, con Tex nella sua posizione classica accompagnato dalla sua inseparabile pistola” Colt 45” e di fianco i suoi inseparabili amici. Il disegno è della bozzettista Rita Morena ,stampato presso il poligrafico di stato di Roma. Onore al merito all’amministrazione postale di aver voluto commemorare ed immortalare questo personaggio di fantasia con una tiratura di 3 milioni di pezzi. Vamos Amigos !

Wanted ‘francobollo’: Tex Willer ultima modifica: 2010-01-19T23:24:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This