Edizione n° 5312
/ Edizione n° 5312

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Bari e Bat, emissioni scontrini, sanzioni GdF

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
19 Febbraio 2013
BAT //

Guardia di Finanza, controlli (st - ffdcr@)
Bari – NEL quadro delle ordinarie attivita’ di contrasto all’evasione fiscale e’ stata intensificata la presenza in alcune aree delle province di bari e bat, con l’impiego di circa 240 finanzieri di questo comando provinciale, i quali hanno eseguito servizi finalizzati a controllare principalmente l’emissione degli scontrini e delle ricevute fiscali, non tralasciando l’abusivismo commerciale, il lavoro nero ed altri aspetti connessi. In tale contesto, sono stati eseguiti 380 controlli nei confronti di esercizi commerciali dislocati nelle due province di bari e bat, constatando nr. 110 mancate emissioni del documento, per una percentuale pari al 29%.

Le categorie economiche ispezionate sono state un po’ tutte quelle presenti sul territorio: commercio al minuto, anche in forma ambulante, bar, negozi di abbigliamento, profumerie, gioiellerie, parrucchieri ed altro, privilegiando i soggetti ritenuti piu’ a rischio. Inoltre per 25 esercizi commerciali, ubicati a Bari, Noicattaro (ba), Noci (ba), Turi (ba), Altamura (ba), Barletta, Trani, Bisceglie (bat), Molfetta (ba) e Terlizzi (ba), e’ scattata la chiusura da 3 a 6 giorni. La chiusura e’ attuata, su provvedimento emesso dall’agenzia delle entrate, per un periodo che varia da un minimo di 3 giorni ad un massimo di 30 giorni per gli esercizi ai quali, nell’arco di cinque anni, sono state contestate almeno 4 mancate emissioni.

Nel decorso anno, i provvedimenti di chiusura attuati sono stati ben 55 a fronte di circa 11 mila controlli nei quali sono state rilevate mancate emissioni in oltre 2.200 casi, per una percentuale superiore al 20%.


Redazione Stato@riproduzioneriservata

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.