Edizione n° 5308
/ Edizione n° 5308

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Etnobotanica delle erbe selvatiche, tra saperi gastronomici e conoscenze ecologiche tradizionali

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
19 Febbraio 2022
Ambiente // Gargano //

Gargano, 19 febbraio 2022 – Dall’alba dei tempi le piante spontanee hanno assicurato la sopravvivenza dell’uomo, per le loro caratteristiche alimentari e anche medicali. Sebbene la scoperta dell’agricoltura ha portato ad avviare un processo di domesticazione delle piante, la raccolta delle erbe edibili non si è mai arrestata, anche se nei tempi più recenti ha subito avuto una brusca frenata.

Saperi e sapori quasi dimenticati e che si cerca di riscoprirli e rivalutarli. “Oggi c’è una ripresa di interesse nell’etnobotanica – riferisce etnobotanico Nello Biscotti – perché queste erbe hanno un valore nutraceutico, riconoscendogli delle proprietà che il cibo di oggi non garantisce più. Le erbe spontanee non soltanto ci nutrono, ma mantengono in salute il nostro organismo”.

Ogni comunità ha costruito dei precisi rapporti con il mondo vivente. Il Gargano è ricco di erbe spontanee edibili, dove il consumo culinario segue un’antica tradizione. “Ogni territorio ha le sue erbe selvatiche ma vi sono interessanti differenze nelle specie che si utilizzano, nelle parti (foglie, fiori, steli) e ovviamente nelle modalità culinarie. Differenze che si esaltano anche tra territori vicini. In ciò risiede il valore bioculturale di questi saperi che l’etnobotanica sta scientificamente documentando. L’uomo così, indirettamente con le erbe selvatiche ha aggiunto altra biodiversità a quella naturale, una biodiversità che ha aumentato la disponibilità di cibo – conclude Biscotti”

Articolo di Valerio Agricola, riprese e montaggio di Vittorio Agricola

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.