Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

PESCA Margherita di Savoia, spartizione dei mari: a ogni peschereccio la sua seppia

Un modo per consentire ai pescherecci di riempire le reti di prodotto ittico senza invadere spazi altrui

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
19 Marzo 2024
Cronaca // Cronaca //

MARGHERITA DI SAVOIA (BAT) – Una estrazione secolare utile a separare il mare in cosiddetti fogli ovvero zone di pesca per la seppia.

Un modo per consentire ai pescherecci di riempire le reti di prodotto ittico senza invadere spazi altrui.

Un rito che segue regole precise e che cade il 19 marzo, giorno dedicato a san Giuseppe, quando i pescatori si riuniscono in attesa di sapere dove poter lanciare le reti.

È la spartizione del mare, cerimonia che segna per Margherita di Savoia, nel nord Barese, l’inizio delle attività per la pesca della seppia, prodotto che caratterizza l’economia del paese.

Si tratta di un rituale stabilito da “una norma molto antica: un regio decreto del 1928 che è stato abrogato nel 2010 e che disciplinava una tipologia di pesca che dava sostentamento alla popolazione locale in maniera puntuale”, spiega Antonino Indelicato, comandante della capitaneria di porto di Barletta.

ANSA

Nonostante non sia più in vigore, la norma viene rispettata perché “andava a regolamentare il tipo di imbarcazioni, il tipo di reti e la distanza a cui dovevano essere poste”, aggiunge Indelicato. Una tradizione che, per chi lavora in mare, è fondamentale.

“Per me è tutto”, dice Mimmo Valerio mentre sistema le reti della sua imbarcazione.

ANSA

“È importante perché racconta la storia dei pescatori che ci hanno preceduto come mio padre, che ci hanno insegnato il mestiere e le tradizioni”. Nessun pericolo sulle zone assegnate dalla fortuna perché ognuna è ricca di seppie.

“Il mare di Margherita ha tante correnti marine ma ce n’è una che fa spostare le seppie: noi la riconosciamo e buttiamo le reti”, continua Valerio.

La seppia sarà celebrata il prossimo 4 maggio con una sagra. “È una tradizione storica che va avanti da tanti secoli e dà lustro alla nostra cittadina e alla sua storia”, conclude Bernardo Lodispoto, sindaco di Margherita.

Fonti verificate: https://www.rainews.it/tgr/puglia/video/2024/03/spartizione-mari-margherita-savoia-16f0b1ef-56de-4c4d-8343-bb55d36b55cf.html?wt_mc=2.social.fb.redtgrpuglia_spartizione-mari-margherita-savoia.&wt&fbclid=IwAR2Og666IBLn7JD_kzzr3M8XhmCqMm16VCaTmXMpYosxaZ1F-4U9B6OZCxY //

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.