Edizione n° 5310
/ Edizione n° 5310

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Il progetto Medusa al Parco del Gargano per rilanciare il turismo

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
19 Aprile 2023
Gargano // Manfredonia //

FOGGIA, 19/04/2023 – Il presidente Pasquale Pazienza ha sottoscritto con il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia il protocollo d’intesa nell’ambito del progetto di Cooperazione Territoriale Europea MEDUSA “Development and promotion of Mediterranean Sustainable Adventure Tourism”, finanziato dal Programma Interreg ENI CBC MED.

 

Il progetto MEDUSA nasce con l’obiettivo di supportare la crescita del settore turistico attraverso lo sviluppo di un segmento competitivo di Turismo d’Avventura nel Mediterraneo, mediante il rafforzamento delle competenze e lo scambio di esperienze tra gli stakeholders di tutto il territorio pugliese per l’individuazione di percorsi e itinerari transfrontalieri, sotto forma di prodotti per il turismo d’avventura nuovi e o migliorati, che hanno il vantaggio di promuovere destinazioni meno conosciute.

L’Ente parco nazionale del Gargano, una delle cinque aree pilota pugliesi, attraverso i propri uffici, ha partecipato alle fasi di definizione e mappatura degli attrattori in tema di Turismo avventura presenti nell’area. Tra le azioni messe in campo da MEDUSA c’è la creazione di una mappatura delle attrazioni nelle aree pilota su tre direttrici (risorse naturali, risorse culturali e attività d’avventura) e la pianificazione di piani di gestione dei siti.

 

“Abbiamo colto al volto la possibilità di lavorare attivamente in un partenariato transfrontaliero che agevolerà uno sviluppo dell’area protetta non solo in termini turistici oggi quasi esclusivamente calibrati sul turismo estivo-balneare, ma anche promuovendo nuovi segmenti di domanda legati a una fruizione del territorio basata su aspetti sportivi e di avventura senza trascurare le questioni della certificazione ambientale e la capacity building e impegnandosi in pratiche e schemi rispettosi dell’ambiente.

 

Si tratta anche di un progetto che prevede l’adozione di azioni di accessibilità e l’implementazione delle normative in termini di obiettivi ambientali, digitalizzazione, raccolta e monitoraggio dati nella convinzione che il concetto di destinazione si fonda non solo sul marketing ma sull’esigenza etica di tutelare il valore dei luoghi per garantire esperienze turistiche anche alle generazioni future. Il gruppo di lavoro tra le altre cose si occuperà di stilare un codice di viaggio responsabile che mira a sensibilizzare i visitatori a riconoscere la vulnerabilità dei luoghi e adottare misure e comportamenti per preservarli”, ha dichiarato il presidente Pazienza.

La prima fase di lavori ha portato dunque a un’alleanza strategica sancita dalla redazione del protocollo d’intesa, con lo scopo di coordinare gli sforzi di pianificazione di ciascuno stakeholder, anche con riferimento alle opportunità di finanziamenti europei, per sperimentare un modello condiviso per una gestione sostenibile e partecipata del Turismo d’Avventura in Puglia. Con la sottoscrizione del protocollo il Parco si impegna a contribuire allo sviluppo del settore del Turismo d’Avventura nella propria area di riferimento, mettendo a disposizione risorse umane, know-how, accesso all’informazione, promozione e pubblicità, attraverso la partecipazione a incontri aperti alla Consulta degli Operatori, che supporteranno le attività del Comitato con il loro contributo e con le loro proposte.

 

Il protocollo, oltre a essere stato firmato dall’Assessore alla cultura Gianfranco Lopane, dal Direttore Aldo Patruno e dal Presidente Pazienza è stato sottoscritto anche dal Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine, dal Parco Naturale Regionale del Mar Piccolo, dalla Riserva Naturale dello Stato/Area Marina Protetta di Torre Guaceto, dal Parco Naturale Regionale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase e dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.