Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

TRAGEDIA Annegamento nel Fiume Lambro: chi era il 19enne Elias Sandani

Il tragico incidente è avvenuto nel pomeriggio di martedì 19 giugno. Nonostante i disperati tentativi di rianimazione, i soccorritori non sono riusciti a salvare il giovane

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
19 Giugno 2024
Cronaca // Primo piano //

Elias Sandani, un giovane di 19 anni di Canzo, in provincia di Como, è stato inghiottito dalle acque del fiume Lambro durante un bagno in un punto pericoloso del corso d’acqua. Il tragico incidente è avvenuto nel pomeriggio di martedì 19 giugno. Nonostante i disperati tentativi di rianimazione, i soccorritori non sono riusciti a salvare il giovane: Elias è stato trovato in arresto cardiocircolatorio dai Vigili del fuoco, trasportato in ospedale con l’elicottero, ma è deceduto poco dopo l’arrivo. Avrebbe compiuto 20 anni a ottobre. Sportivo e amante del calcio, Elias lavorava come operaio.

La Dinamica dell’Incidente

Nel pomeriggio di martedì 18 giugno, Elias Sandani si era recato in località Fucina a Ponte Lambro per fare un bagno nel fiume. Si è tuffato in un’area del Lambro dove solitamente la corrente è moderata. Tuttavia, qualcosa è andato storto e il giovane è stato trascinato dall’acqua, non riemergendo più.

Elias era in compagnia di alcuni amici, che hanno immediatamente lanciato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, il nucleo Speleo alpino fluviale, l’elicottero dei Vdf, i sommozzatori e i soccorritori della Croce Verde di Bosisio. Il corpo del giovane è stato recuperato poco distante dal punto del tuffo, ma purtroppo era già senza vita. L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia, mentre gli amici presenti al momento dell’incidente sono stati ascoltati dalla polizia locale di Ponte Lambro per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Chi Era Elias Sandani

Elias Sandani viveva a Canzo, in via Volta, non lontano dal lago di Segrino. Era un ragazzo sportivo, membro della squadra di calcio locale Giovanile Canzese, e lavorava come operaio. Avrebbe compiuto 20 anni il prossimo primo ottobre.

Quando il padre ha appreso della tragedia, si è precipitato sul luogo dell’incidente intorno alle 18:00, visibilmente sconvolto e in preda alla disperazione. I Vigili del fuoco hanno dovuto intervenire per calmarlo. Anche gli amici di Elias erano in stato di shock, continuando a chiedere agli agenti se il giovane fosse ancora vivo.

Lo riporta Fanpage.it

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.