GarganoManfredoniaPolitica
A cura di Nino Sangerardi

Mass media,ammessi e no al finanziamento della Regione Puglia


Di:

La Giunta regionale pugliese ha approvato l’elenco delle domande di “pre qualificazione finalizzata alla presentazione di accesso alla Legge  per la promozione e il sostegno al pluralismo e all’innovazione dell’informazione e della comunicazione”. Dopo aver acquisito il parere del Corecom pugliese e sentita la Commissione regionale presidente e assessori hanno definito anche il programma degli interventi da finanziare.

Infatti per l’anno 2019 lo stanziamento monetario(si aggirerebbe sui 900 mila euro) verrà destinato a iniziative di audio-produzione radiofonica e televisiva imperniata sulla conoscenza e valorizzazione delle tradizioni cultura e storia italiana e della Puglia,messa in opera e diffusione di notiziari radio e Tv su base locale nonché realizzazione di programmi dedicati al pubblico giovanile.

La somma di denaro da ripartire in questo modo : 25% a radio e emittenti televisive,25%  a quotidiani e periodici locali di carta,25% a editoria web e 25% a agenzia di stampa.

Alla scadenza dell’avviso pubblico sono pervenute 30 istanze,di cui 19 in ambito radiotelevisivo(dieci tv e 9 radio),3 di stampa cartacea,8 di editoria web,e nessuna riguardo il settore agenzia di stampa

Le richieste sono state istruite e analizzate dalla Struttura speciale Comunicazione della Regione coadiuvata dal Corecom(comitato regionale per la comunicazione).

Qui la lista degli ammessi e no alla fase successiva della procedura.

REGIONE COMUNICAZIONE AMMESSI E NO 019

Mass media,ammessi e no al finanziamento della Regione Puglia ultima modifica: 2019-08-19T19:00:35+00:00 da Nino Sangerardi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This