FoggiaStato news

Lavoratori migranti, presentazione documentario ‘La Belleville’


Di:

Foggia – Martedì 23 settembre, alle ore 16,30, presso la Sala “Bruno Mazzi” della CISL di Foggia si terrà una iniziativa, promossa dalla CISL e dalla FAI (Federazione Agroindustriale) CISL di Foggia, sulla condizione dei lavoratori migranti in agricoltura, alla presenza del Segretario Generale Nazionale della FAI CISL, Augusto Cianfoni.

Nel corso dell’incontro sarà presentato “La Belleville”, il film – documentario che racconta le storie di riscatto di alcuni braccianti africani costretti a vivere nel degrado di una delle baraccopoli più vergognose d’Italia, il Ghetto Rignano, nelle campagne tra Foggia e San Severo. Il lavoro è stato realizzato dal regista Roberto Tenace, e dal giornalista Francesco Bellizzi, che sarà presente all’evento insieme ai protagonisti del film. I lavori saranno introdotti dal Segretario Generale della FAI CISL di Foggia, Franco Bambacigno. Dopo la proiezione del documentario e l’intervento del giornalista Francesco Bellizzi, è previsto l’intervento del Segretario Generale dell’UST CISL di Foggia, Emilio Di Conza. Porteranno la loro testimonianza: Mbaye Ndyae, referente della Cooperativa “La Senegalese”; Diego de Mita, presidente dell’ANOLF CISL di Foggia.

“L’incontro sarà anche l’occasione – affermano Di Conza e Bambacigno – per fare il punto sulla situazione del Ghetto, al termine della stagione estiva 2014, nel corso della quale sarebbe dovuta arrivare la tanto auspicata chiusura. Nonostante le buone intenzioni, questo non è avvenuto ed è pertanto opportuno riconsiderare, con calma e serenità, le modalità per arrivare in tempi brevi – auspicano i segretari generali di CISL e FAI – ad una soluzione definitiva, attraverso un più forte coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, a partire dai lavoratori che vi risiedono”.

Redazione Stato

Lavoratori migranti, presentazione documentario ‘La Belleville’ ultima modifica: 2014-09-19T14:29:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This