ManfredoniaSan Severo
Una sconfitta onorevole su un campo difficile

Calcio, San Severo ko ma a testa alta a Taranto

Gara equilibrata ma decisa dal guizzo di Russo a 15’ dal termine


Di:

San Severo. Una sconfitta onorevole su un campo difficile. Questo il riassunto del pomeriggio del San Severo, uscito sconfitto per 2-1 dallo “Iacovone” di Taranto, dopo una gara equilibrata ma decisa dal guizzo di Russo a 15’ dal termine.

3-4-3 per mister Cazzarò, che manda in campo dal 1’ il tridente con Russo e Genchi a supporto di Improta; conferma l’undici iniziale del match contro l’Aprilia, invece, Severo De Felice, con Favetta ed Evacuo coppia offensiva. Partono bene gli ospiti, dopo soli 3’ è Favetta a rendersi pericoloso, dopo aver ricevuto palla da Mustone, ma la sua potente conclusione in girata è deviata da Pizzaleo in angolo. Botta e risposta al 16’: prima Genchi calcia dai 20 metri cogliendo il palo, poi, su ribaltamento di fronte, Tricarico crossa dalla destra, Favetta impatta di testa ma manda alto di un soffio. L’attaccante partenopeo è il più attivo tra dauni ed al 25’ va ancora vicino al gol con un tiro a giro dal limite, ma la sfera termina a lato. La contesa è sbloccata dai padroni di casa al minuto 43: angolo di Marsili, Manganelli lotta a centroarea ed impatta di testa, mandando il pallone nell’angolino basso alla destra di Mennella.

Nella ripresa, il San Severo reagisce immediatamente e perviene al pari al 54’: corner di capitan Florio dalla sinistra, sul primo palo Favetta si fa trovare pronto e di testa devia in rete, trovando l’1-1. Il Taranto accusa il colpo, i giallogranata vanno anche vicini al vantaggio qualche minuto dopo con Rossi; al 71’ si rivedono i rossoblu, sponda di Esposito per Russo, la cui conclusione dal limite è parata da Mennella. I padroni di casa trovano il vantaggio al minuto 76, la sponda di Esposito per Russo, in posizione più che dubbia di off-side nell’occasione, è vincente e libera il 10 tarantino, che può insaccare a tu per tu con Mennella. Il finale non regala ulteriori sussulti, il triplice fischio decreta il successo del Taranto. Cade, dunque, il San Severo, autore però di una prestazione eccellente dal punto di vista del gioco, che può far ben sperare i giallogranata in vista del match di domenica 25 ottobre, allorquando sul terreno del “Ricciardelli” scenderà in campo il Potenza.

TABELLINO
TARANTO: (3-4-3) Pizzaleo; Manganelli, Pambianchi, Chiavazzo; Ammirati, Marsili, Voltasio (dall’86’ Gori), Guardiglio; Russo (dall’80’Fonzino), Genchi, Improta(dal 58’ Esposito). A disp.: Giordano, Verdone, Cimino, D’Angelo, Ibojo, Lecce. All.: Cazzarò.
SAN SEVERO: (3-5-2) Mennella; Cipolletta, Grieco, F. Favilla (dal 78’ Morsillo); Natino, Rossi, Tricarico, Florio (dal 73’ De Luca), Mustone; Favetta (dal 73’ Milani), Evacuo. A disp.: Di Michele, Capone, D. Favilla, Mastrangelo, Rolli, Di Fiore. All.: De Felice.
Arbitro: sig. Marini di Trieste.
Assistenti: Mittica e Gregorio di Bari.
MARCATORI: 43’ Manganelli (T), 54’ Favetta (S), 76’ Russo (T).
AMMONITI: Pambianchi, Fonzino (T); Rossi (S). – ANGOLI: 8-4 per il Taranto. – RECUPERI: 2’ p.t.; 5’ s.t..

(A cura di Salvatore Fratello – Redazione Stato Quotidiano)

Calcio, San Severo ko ma a testa alta a Taranto ultima modifica: 2015-10-19T09:09:27+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This